Header Top
Logo
Venerdì 24 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Cattolici: Costalli (Mcl), recuperare unita’. In autunno nuova Camaldoli

colonna Sinistra
Venerdì 7 giugno 2013 - 17:40

Cattolici: Costalli (Mcl), recuperare unita’. In autunno nuova Camaldoli

(ASCA) – Roma, 7 giu – ”L’appello ai cattolici e’ direcuperare l’unita’ e il lavoro fatto a Todi 1 e 2 permettere insieme un lavoro che ci porti in autunno a quellache chiamiamo una ‘nuova Camaldoli’ cioe’ ad una nuovaformulazione di un programma in cui i cattolici possonoportare le proprie posizioni”. Lo ha dichiarato ilpresidente del Movimento cristiano lavoratori, Carlo Costalliaprendo i lavori del Consiglio generale Mcl riunito a Romaoggi e domani per fare il punto sulla situazione politicaitaliana.

Una ‘nuova Camaldoli’ ispirata al documento programmaticodel luglio 1943 stilato da circa cinquanta esponenticattolici che servi’ come linea politica per la DemocraziaCristiana nel dopoguerra.

Il mondo cattolico, ha sottolineato Costalli, ”non devearrendersi al declino: dobbiamo dare sempre piu’ forza econtinuita’ a una linea di presenza, partendo dai contenuti,rafforzando le reti che abbiamo costruito, recuperando ilmeglio anche dal lavoro fatto con il Forum del lavoro, fino aTodi 2”.

Tra le proposte del Mcl il lavoro e’ la ”priorita’assoluta” da rilanciare con un ”fisco piu’ leggero perimprese e lavoratori”. Altro punto focale sono le riformeistituzionali: ”La riforma dell’architettura istituzionale -ha spiegato Costalli – deve andare di pari passo conl’approvazione della legge elettorale. Il problema e’ che senon c’e’ una spinta forte dal basso, le riforme non sifaranno mai, per questo il popolo cattolico deve mobilitarsi.

Serve una spinta di classe, questo e’ il tema che deveportare avanti il mondo cattolico”.

Terzo punto centrale e’ il rinnovamento della politica:”E’ necessario ridare vitalita’ e democrazia interna a forzepolitiche rinnovate che consentano alla societa’ dirappresentarsi”.

Per il presidente del Mcl e’ inoltre ”una follia andare avotare con questa legge elettorale. Oggi abbiamo un’occasionestorica per fare le riforme istituzionali anche perche’ c’e’un presidente della Repubblica che ci sta scommettendotutto.

Questi sono i temi su cui cerchiamo di portare all’unita’ ilmondo cattolico”.

”I valori non negoziabili sono la base di partenza non diarrivo”, ha concluso Costalli e ”credo che l’elettoratocattolico se motivato bene e’ ancora in una percentuale alta,adesso e’ ancora smarrito e deluso”. dab/mau/ss

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su