Header Top
Logo
Mercoledì 22 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Riforme: deputati Pd presentano proposta legge… (1 update)

colonna Sinistra
Mercoledì 5 giugno 2013 - 16:24

Riforme: deputati Pd presentano proposta legge… (1 update)

(ASCA) – Roma, 5 giu – ”Vogliamo dare all’Italia un coerenteimpianto presidenzialista, costruito con adeguati pesi econtrappesi, vuol dire fare uscire la democrazia italiana dalpantano attuale e ridare dignita’, consenso e credibilita’alle istituzioni democratiche”. Con queste parole e’ statapresentata stamane a Montecitorio la proposta di leggeavanzata da alcuni esponenti del Pd per la trasformazione delsistema politico istituzionale, dalla forma di governoparlamentare alla forma di governo presidenziale osemi-presidenziale sul modello francese. Ad illustrarla sonostati, fra gli altri, i deputati Pd Vinicio Peluffo, AndreaMartella, Dario Nardella, Roberto Giachetti e AntonioMisiani, insieme a un collega di Scelta Civica, AndreaRomano, che ha sottolineato l’interesse di alcuni esponentidel suo partito per questa riforma. La proposta conta di 11 articoli e prevede appuntol’elezione diretta del Capo dello Stato ”a suffragiouniversale e diretto a maggioranza assoluta dei votanti.

Qualora nessun candidato abbia raggiunto la maggioranza e’previsto il ballottaggio. Inoltre per il candidato perdentee’ assicurato un seggio alla Camera dei Deputati. La propostadi riforma prevede poi l’abbassamento da 50 a 35 annidell’eta’ minima necessaria per poter essere candidato alColle. La durata del mandato passa a 5 anni ed il Presidentepuo’ essere rieletto una sola volta. Alla luce di questenovita’, il Capo dello Stato non sarebbe piu’ ‘uomo aldisopra delle partio’ e dunque perderebbe la presidenza delCsm che, in questo modo, sarebbe chiamato ad eleggere ilpresidente fra i componenti designati dal Parlamento. PerMartella, ”la proposta di legge costituzionale camminera’insieme ad una riforma della legge elettorale per introdurreil doppio turno di collegio per rafforzare il bipolarismo.

Partiremo subito con la raccolta firme dentro e fuori ilPd”.

Accanto a questo, l’articolo 11 della proposta deideputati Pd prevede che ”la prima elezione del Presidentedella Repubblica” con il nuovo sistema avvenga ”entrosettanta giorni dalla data di entrata in vigore dellapresente legge costituzionale. Entro dieci giorni da taledata il presidente della Camera dei deputati procede allaconvocazione dei comizi elettorali”. Inoltre ”il Parlamentoin carica alla data di entrata in vigore della presente leggecostituzionale e’ comunque sciolto di diritto il giornodell’elezione del nuovo Presidente della Repubblica”.

Qualora la proposta dovesse diventare legge, ”lesuccessive elezioni per la Camera e per il Senato sonoindette dal Presidente della Repubblica entro cinque giornidal suo giuramento e devono aver luogo entro i successivisettanta giorni”.

brm/vlm

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su