Header Top
Logo
Giovedì 22 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • P.A.: Causi, approvazione decreto su pagamenti e’ buona notizia

colonna Sinistra
Mercoledì 5 giugno 2013 - 12:56

P.A.: Causi, approvazione decreto su pagamenti e’ buona notizia

(ASCA) – Roma, 5 giu – ”L’approvazione definitiva deldecreto che sblocca 40 miliardi di pagamenti pubblici alleimprese, che avverra’ oggi pomeriggio alla Camera, e’ unabuona notizia per l’economia”. E’ il commento di MarcoCausi, capogruppo Pd in Commissione finanze, relatore delprovvedimento durante la prima lettura in Parlamento. ”Dopodue anni di restrizioni e di finanza ”lacrime e sangue’questo e’ il primo provvedimento di segno inequivocabilmenteespansivo per l’economia, grazie al quale sara’ iniettata unaliquidita’ di 40 miliardi, 20 nel 2013 e 20 nel 2014, avantaggio del sistema delle imprese, a carico del fabbisognopubblico.” ”L’attuazione del decreto – continua Causi -e’ gia’ in corso, e 21 miliardi sono gia’ stati ripartiti fraRegioni ed enti locali affinche’ gli enti possano procedere apagare le fatture arretrate. Inoltre, nel corso dell’esameparlamentare il decreto si e’ arricchito, con l’introduzionedi nuovi meccanismi che potranno sbloccare ulterioripagamenti al di sopra della soglia finora stabilita di 40miliardi. La ‘fase due’ partira’ dopo il 15 settembre, unavolta completato il censimento dei crediti certificati, eoperera’ tramite meccanismi finanziari, e cioe’ senzaincidere ulteriormente sul fabbisogno e sul debito pubblico.

La possibilita’ di introdurre una garanzia dello Stato suquesti crediti, infatti, potra’ mettere in movimento ilsistema bancario per fare affluire ulteriore liquidita’ alsistema delle imprese italiane. Si ricordi che, in base allestime che e’ possibile fare sui dati di cui siamo oggi aconoscenza, dovrebbe emergere un fabbisogno aggiuntivo dialmeno 20 miliardi che potra’ essere soddisfatto attraverso icanali del sistema bancario e con il ruolo che si appresta adassumere Cassa Depositi e Prestiti, sulla base di unaconvenzione volontaria con l’ABI”.

”Alla luce di cio’ – conclude il deputato Pd – mi sembrameno rilevante la questione dei 400 milioni ”dirottati’verso la soluzione di vere emergenze finanziarie dei Comuni.

Ha fatto bene il Governo, da un lato, a raggiungere con iComuni un primo punto di equilibrio rispetto alle lorolegittime richieste (soluzione del contenzioso sul ripartoImu 2012 e immobili di proprieta’ comunale), e dall’altrolato a consolidare una imminente ”fase due’ che portera’benefici ben piu’ rilevanti in termini di ulteriori pagamential sistema delle imprese e nuova liquidita’ per l’insiemedell’economia”.

com-brm/cam/rob

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su