Header Top
Logo
Venerdì 24 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Citta’ metropolitane: Anci a Governo, riprendere discorso istituzione

colonna Sinistra
Mercoledì 5 giugno 2013 - 14:08

Citta’ metropolitane: Anci a Governo, riprendere discorso istituzione

(ASCA) – Roma, 5 giu – ”Un incontro per illustrare icontenuti della proposta normativa che l’Anci ha elaboratoquale utile contributo per riprendere il percorso diistituzione delle Citta’ metropolitane, sospeso dalla Leggedi stabilita’ per il 2013”. E’ questa la richiesta contenutanella lettera che il presidente dell’Anci, AlessandroCattaneo e i Sindaci delle 14 Citta’ metropolitane hannoinviato al Presidente del Consiglio dei Ministri, EnricoLetta e al Ministro per gli Affari regionali, GrazianoDelrio.

Dopo aver segnalato che l’Anci ”’e’ fermamente convinta chevi siano i presupposti di necessita’ ed urgenza per procederecon l’adozione di un provvedimento, che consenta dicompletare un proficuo lavoro svolto con il precedenteGoverno e sostenuto dalle forze politiche”, Cattaneo e iSindaci sottolineano che ”’la scadenza prevista per il 1gennaio 2014 necessita di passaggi preliminari che possonoavviarsi con una rapida approvazione del corredo normativo danoi abbozzato, in modo da giungere a quella data con unrisultato strategico per il Paese”.

”’Siamo persuasi – aggiungono – che, fermo restandol’obiettivo posto dal Governo di procedere con l’abolizionedelle Province, la Citta’ metropolitana, come da noi intesa edelineata nella normativa gia’ approvata, possa rappresentareuna delle novita’ principali per la modernizzazione delsistema istituzionale, burocratico ed amministrativo. Unmodello di ente leggero, di secondo grado, avente la funzionedi supportare il sistema dei Comuni ricompresi nell’area,fare da apripista per inedite modalita’ di organizzazione deiservizi e di gestione delle risorse”.

”’La Citta’ metropolitana rappresenta la precondizione perinnestare nelle aree strategiche del Paese un processo didrastica semplificazione normativa, amministrativa etecnologica, in settori quali ad esempio lo sviluppoeconomico e la pianificazione urbanistica, nonche’ puo’stimolare una ulteriore semplificazione istituzionale e unprocesso aggregativo fra i Comuni interessati. Siamo convinti- evidenziano – che le Citta’ metropolitane possano dare unaspinta per la crescita e il miglioramento del benessere edevono avere gli strumenti per essere i veri poli attrattivicome negli altri Paesi europei e non”. ”’Riteniamo pertanto – concludono – che tema qualificantedella fase di riforme istituzionale debba essere l’attuazionedi una previsione costituzionale, attesa da decenni e che ilsistema sociale e mondo imprenditoriale chiede a granvoce”.

com/rus

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su