Header Top
Logo
Venerdì 24 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Imu: Brunetta a Fassina, su prima casa cancellazione valga per tutti

colonna Sinistra
Lunedì 3 giugno 2013 - 15:06

Imu: Brunetta a Fassina, su prima casa cancellazione valga per tutti

(ASCA9 – Roma, 3 giu – ”Ricordo a Stefano Fassina che daqualche settimana non e’ piu’ responsabile economico delPartito democratico, ma viceministro dell’Economia di ungoverno di coalizione.

Sarebbe auspicabile da parte sua, dunque, una qual dose didiscrezione sugli orientamenti personali e del governo. Perquanto riguarda il Pdl, l’Imu sulla prima casa dovra’ esserecancellata per tutti, senza alcuna distinzione. Le esenzioniper le case di lusso sono gia’ state applicate, e non ci sonopossibilita’ di scaricare su una parte dei contribuenti ilpeso di altre misure, blocco dell’aumento dell’Iva in primoluogo, che andranno fatte senza intaccare o cannibalizzare lariforma della tassazione sugli immobili”. Lo ha ribadito inun comunicato il capogruppo Pdl alla camera, Renato Brunetta,commentando le parole del viceministro dell’Economia, StefanoFassina. ”Il 15% di Fassina e’ la quota di proprietari che versanopiu’ di 400 euro di Imu prima casa, nulla ha a che vedere congli immobili di maggior valore ma, molto piu’ semplicemente,si riferisce a quelle abitazioni il cui valore catastale e’piu’ vicino al valore effettivo di mercato, in generaleperche’ sono di piu’ recente costruzione o si trovano incomuni con un valore catastale aggiornato. Ricordo a Fassina- ha aggiunto Brunetta – che 3 miliardi e mezzo di euro, deiquattro complessivi del gettito Imu, sono versati dacontribuenti con un reddito lordo inferiore ai 55 milaeuro”.

”Per quanto riguarda, infine, la restituzione dell’Imusulla prima casa pagata nel 2012, non e’ certamente Fassina adover decidere in proposito. Anche questo – ha sottolineatoBrunetta – e’ un tema che dovra’ essere discusso eapprofondito dall’intera coalizione e non certo dal soloviceministro dell’Economia. Serve una riforma complessivadella tassazione sugli immobili, non la lamentosa demagogiadel viceministro. Mantenere solo in parte la tassa sulla casasignifica ampliare ulteriormente la profonda ingiustizia diquesta tassa. Anche per questo – ha concluso – siamoimpegnati a garantire al governo ogni supporto possibile perchiudere entro l’estate”. com-brm/sam/bra

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su