Header Top
Logo
Giovedì 23 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Governo: Puppato (Pd), no a manuale Cencelli per nomine in partecipate

colonna Sinistra
Lunedì 3 giugno 2013 - 17:14

Governo: Puppato (Pd), no a manuale Cencelli per nomine in partecipate

(ASCA) – Roma, 3 giu – ”Dobbiamo archiviare una volta pertutte il manuale Cencelli, che ha ucciso il merito,l’efficienza e aumentato il discredito della politica. Perquesto, condivido le proposte di Sandro Gozi per introdurrecriteri piu’ trasparenti e meritocratici nelle centinaia dinomine che il governo dovra’ fare da oggi alla finedell’anno” Lo afferma la senatrice Pd, Laura Puppato.

”Credo inoltre che, specie in un periodo come questo,sarebbe necessario introdurre un tetto agli emolumenti deimassimi dirigenti delle aziende pubbliche o partecipare, comeRFI o Finmeccanica. Stipendi che superano i 500 mila euroall’anno, ovvero 10-15 volte gli emolumenti della cosiddetta’casta’, sono scandalosi” aggiunge. ”E’ giunto il momento – spiega ancora Puppato – diriequilibrare i redditi. E si deve iniziare da coloro che,indicati dalla politica per i ruoli di vertice delle grandiaziende, hanno fin qui goduto di retribuzioni al di sopradegli standard del mercato privato, senza essere purtroppovincolati al raggiungimento degli obiettivi. Se in passatoavessimo indicato i manager per merito e gli avessimoattribuito stipendi in parte legati ai target raggiunti,avremmo certo evitato casi eclatanti di pessimi risultatiottenuti con grande dispendio di risorse pubbliche”. com-njb

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su