Header Top
Logo
Giovedì 29 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Riforme: Pd, verso esclusione l.elettorale da mozione

colonna Sinistra
Martedì 28 maggio 2013 - 12:53

Riforme: Pd, verso esclusione l.elettorale da mozione

(ASCA) – Roma, 28 mag – Escludere ogni riferimento alla leggeelettorale dalla mozione di maggioranza che sara’ presentatadomani a Camera e Senato a conclusione del dibattito sulleriforme costituzionali per segnare il percorso e i tempidelle modifiche. E’ questo l’orientamento che sta emergendonel corso dell’assemblea del gruppo Pd del Senato in corso aPalazzo Madama.

L’esclusione a qualsiasi accenno alla legge elettorale,che comporterebbe invece l’apertura del dibattito su clausoladi salvagurdia si’ o no, cancellazione o meno del Porcellumin favore di altre formule, come il Mattarellum caldeggiatodai democratici, sui tempi di realizzazione della riforma ecosi’ via, spazzerebbe dal tavolo della discussione un nodocruciale e un tema molto sensibile, offrendo al dibattitosulle riforme costituzionali un clima piu’ sereno.

”La mozione che impegna il governo non deve contenereindicazioni per il Parlamento” osserva il presidetne deiseantori Pd, Luigi Zanda, che rimanda al ”tavolo diredazione di questo pomeriggio”, in occasione del nuovovertice governo-maggioranza, il compito della stesura deldocumento. Dal canto suo la presidente della commissione Affaricostituzionali del Senato, Anna Finocchiaro valutapositivamente l’indirizzo del governo di garantire unpercorso il piu’ parlamentarizzato possibile alle riforme,mentre sulla legge elettorale non avrebbe concesso margini alpresidente dei deputati Pdl, Renato Brunetta: ”Non possiamoaccettare ritocchini minimalisti: Siamo per la cancellazionedel Porcellum e non vogliamo al suo posto un Porcellinum”.

njb

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su