Header Top
Logo
Mercoledì 28 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Riforme: Brunetta, premio maggioranza serve solo per governare

colonna Sinistra
Martedì 28 maggio 2013 - 11:12

Riforme: Brunetta, premio maggioranza serve solo per governare

+++Su clausola di salvaguardia della legge elettorale vafatta chiarezza da subito. Pdl per modifiche minimaliste aPorcellum +++.

.

(ASCA) – Roma, 28 mag – ”Partiamo dalle cose positive: c’e’un’ampia condivisione del percorso, c’e’ il comitato dei 40,c’e’ l’ok a partire subito. Restano due nodi da sciogliere:il primo e’ quello relativo alla clausola di salvaguardiadell’attuale legge elettorale per metterla in sicurezzarispetto ad eventuali pronunciamenti della Cortecostituzionale. Si tratta di decidere se farla, come farla econ quale ampiezza. Il secondo punto sostanziale e’ rispettoal comitato dei 40. Per noi deve essere proporzionale allerispettive forze politiche e non tener conto del premio dimaggioranza loro riconosciuto”. Lo ha detto il presidentedei deputati del Pdl, Renato Brunetta al termine del verticegoverno-maggioranza in tema di riforme costituzionali, invista del dibattito e delle mozioni sul percorso daeffettuare, che saranno discusse e votate domani dalleCamere.

”Il premio serve infatti per governare non per fare leriforme costituzionali – ha ribadito Brunetta -. Il Pd ha unsuper premio di maggioranza alla Camera che moltiplica per 3la sua rappresentanza. Tra noi e loro c’e’ solo lo 0,3% didifferenza tra i voti ricevuti, siamo in sostanzialeparita’.

E’ questa la distanza che va replicata nel comitato, a tuttovantaggio e salvaguardia delle minoranze”.

Sulla calusola di salvaguardia dell’attuale leggeelettorale invece Brunetta sottolinea con forza la necessita’di ”fare chiarezza da subito: il rischio e’ inquinare eintossicare il lavoro del comitato dei 40”.

Piu’ in generale, ha quindi ribadito Brunetta, ”il Pdl e’per quelle modifiche minimaliste alle legge elettorale,quelle stesse di cui avevano parlato proprio Letta eFranceschini di ritorno dalla riunione in convento. Poi il Pdha rilanciato sul Mattarellum, ma non c’e’ nessuna sentenzache ci obbliga a tornare al Mattarellum, che resta illegittimo auspicio o obiettivo del Pd. La riforma elettoraleorganica deve venire con la riforma costituzionale”.

njb

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su