Header Top
Logo
Sabato 24 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Amministrative/Umbria: Marini, premiata valenza e qualita’ programmi

colonna Sinistra
Martedì 28 maggio 2013 - 13:03

Amministrative/Umbria: Marini, premiata valenza e qualita’ programmi

(ASCA) – Perugia, 28 mag – ”Il risultato delle elezioniamministrative premia in Umbria l’affermazione di sindacisostenuti dalla coalizione di centro sinistra e dal PD neicomuni di Corciano, Trevi e Monte Santa Maria Tiberina con unrisultato netto nell’affermazione individuale di CristianBetti, Bernardino Sperandio e Letizia Michelini, e con unforte consenso al Pd ed ai partiti delle coalizioni di centrosinistra”. E’ quanto sottolinea, tra l’altro, laGovernatrice Catiuscia Marini, all’indomani della tornataelettorale che ha coinvolto 5 comuni. ”Un risultato ancorpiu’ significativo – ha aggiunto – perche’ il voto si e’tenuto ad appena due mesi dalle elezioni politiche che hannodeterminato una sostanziale modificazione del quadro politiconazionale, con la comparsa del Movimento 5 Stelle. Da questeelezioni amministrative, invece, emerge la conferma di unavalutazione positiva nei confronti dei candidati del centrosinistra, radicati nelle citta’ di riferimento, espressionedi competenza politica ed amministrativa che sono statericonosciute e premiate dall’elettorato. Un fatto, questo,che conferma anche il giudizio positivo per leamministrazioni uscenti in questi tre Comuni”. Per Marini”il dato dimostra altresi’ che il Movimento 5 stelle nellasua connotazione di movimento esclusivamente di protesta nonviene percepito dai cittadini come punto di riferimento innessuna delle cinque citta’ umbre in cui si e’ votato, e nonviene riconosciuto dagli elettori come riferimento per leamministrazioni locali, smentendo analisi politiche chetendevano a dare per scontata una sovrapposizione tra ilrisultato ottenuto dal Movimento 5 stelle alle elezionipolitiche generali e quelle per le amministrative”. ”Pesasu queste elezioni – ribadisce Marini – la grandissimaastensione registrata in Italia come in Umbria. Essarappresenta un elemento di profonda riflessione per tutte leforze politiche, per il PD e per tutti i partiti di centrosinistra. E’ nostro dovere interpretare le ragioni profondedi questo astensionismo che ci impone un lavoro serio erigoroso nella ricerca di nuove forme di confronto con icittadini per la ricostruzione di un nuovo ed indispensabilerapporto di fiducia tra cittadini ed istituzioni, di cui ipartiti e le forze politiche si devono rendereprotagonisti”.

Pg/rus

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su