Header Top
Logo
Sabato 25 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Regioni: Chiodi (Abruzzo), basta tagli Governo su spesa sanitaria

colonna Sinistra
Lunedì 27 maggio 2013 - 17:27

Regioni: Chiodi (Abruzzo), basta tagli Governo su spesa sanitaria

(ASCA) – L’Aquila, 27 mag – ”Non e’ assolutamentesostenibile l’ipotesi di inserire un ticket aggiuntivo suifarmaci del valore complessivo di 2 miliardi di euro apartire dal 2014”.

Lo ha detto il presidente della Regione Abruzzo, GianniChiodi, uscendo da Palazzo Chigi, al termine della riunioneche i governatori hanno avuto con il Premier, Enrico Letta.

La misura, prevista dalla ”manovra Tremonti” del 2011,dovrebbe scattare dal 1* gennaio 2014. Peraltro, per Chiodi”una recente sentenza della Corte costituzionale hadichiarato l’illegittimita’ costituzionale del regolamentoministeriale nella parte in cui dispone l’introduzione deiticket”. Ma di fronte al Governo, i presidenti di Regionehanno sollevato anche la questione della riduzione dellerisorse inserire nel Fondo sanitario 2013, per il quale e’stato previsto un ulteriore taglio di un miliardo di euro.

”Indispensabile – ha detto Chiodi – ricostituire per il 2013il finanziamento del 2012, che per di piu’ aveva gia’ subitouna decurtazione, altrimenti i bilanci delle Regionirischiano il default. Sulla sanita’ si gioca la partitadecisiva: non e’ possibile che il Governo decida di tagliarela spesa pubblica solo nel settore della sanita’, lasciandoinvece invariata la spesa statale cosiddetta improduttiva”.

”In questo senso – ha argomentato – il Governo deve prendereesempio da quelle Regioni, e l’Abruzzo e’ una di queste, chein questi anni hanno avuto il coraggio di ridurre la spesapubblica in settori diversi dalla sanita’, ristabilendo unaquadratura nei bilanci”. Sull’edilizia sanitaria, altro temaaffrontato nella riunione, ”per il 2013 – ha precisatoChiodi – al momento non risulta nessuno stanziamento e cio’comporta un impoverimento del sistema sanitario, a fronte diuna stima del Ministero della Salute di 5 miliardi dieuro”.

iso/res

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su