Header Top
Logo
Mercoledì 29 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Governo: Regioni Nord chiedono riforma fiscale, trattenere 75% tributi

colonna Sinistra
Lunedì 27 maggio 2013 - 15:01

Governo: Regioni Nord chiedono riforma fiscale, trattenere 75% tributi

(ASCA) – Roma, 27 mag – In una lettera inviata al presidentedel Consiglio, Enrico Letta, e al vicepremier, AngelinoAlfano, i presidenti regionali Cota, Maroni e Zaia chiedonol’istituzione di un gruppo di lavoro in materia di riformafiscale che consenta agli Enti locali di ”trattenere almenoil 75%” dei tribuiti e di affrontare, cosi’, ”con decisionela questione settentrionale”. ”In qualita’ di Presidenti delle Regioni Piemonte,Lombardia e Veneto – si legge nella missiva – chiediamoformalmente al Governo di istituire un gruppo di lavoro trale Regioni ed il Governo stesso, al fine di procedere ad unacomplessiva revisione della fiscalita’ delle Regioni e delleAutonomie, sia nei suoi profili organizzativi che nei suoicontenuti, anche con l’obiettivo di superare l’attualesistema di riscossione fondato sulle competenze diEquitalia”.

”Come a Voi noto – proseguono Cota, Maroni e Zaia – ancheil Presidente Giorgio Squinzi, durante l’annuale assemblea diConfindustria tenutasi pochi giorni fa, ha lanciato a nome ditutto il sistema produttivo, un disperato appello (checondividiamo) per chiedere al Governo di intervenire per daresollievo al Nord produttivo: ha evidenziato come il Nord siasull’orlo del baratro economico ed ha chiesto che vengaaffrontata con decisione la questione settentrionale”.

”Riteniamo – aggiungono i tre governatori regionali – siagiunto il tempo di definire un nuovo sistema fiscale chegarantisca a ciascuna Regione la possibilita’ di trattenerealmeno il 75% del gettito tributario complessivo prodotto nelsingolo territorio regionale: questo servira’ a realizzare unsistema di maggiore equita’ fiscale (soprattutto neiconfronti delle Regioni del Nord) e, conseguentemente,realizzare una maggiore responsabilizzazione delle Regioni edelle Autonomie”.

”Il risultato a cui puntiamo – concludoo i presidenti diPiemonte, Lombardia e Veneto – e’ quello di spendere menosoldi pubblici per spenderli meglio. Siamo certi che vorretecondividere la necessita’ e l’urgenza della nostra richiestae per questo rimaniamo in attesa di una cortese e sollecitarisposta”.

com-stt

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su