Header Top
Logo
Domenica 19 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Quirinale: rinuncia adeguamento Istat dotazione, ferma a 228 mln annui

colonna Sinistra
Giovedì 23 maggio 2013 - 14:53

Quirinale: rinuncia adeguamento Istat dotazione, ferma a 228 mln annui

(ASCA) – Roma, 23 mag – Con lettera inviata dal Segretariogenerale della Presidenza della Repubblica al Ministrodell’economia e delle finanze il Quirinale ha comunicato ladecisione di non richiedere alcun adeguamento della dotazionea carico del bilancio dello Stato per ciascuno degli anni deltriennio 2014-2016, mantenendola ferma al valore del 2008(228 milioni di euro), nonostante che da allora ad oggi siagia’ maturato un tasso di inflazione, in base all’indice deiprezzi al consumo, pari all’11%. E’ quanto si legge in uncomunicato nel quale si spiega che tale decisione comportacomplessivamente una rinuncia di 10.317.000 euro rispettoalle somme gia’ iscritte nel bilancio pluriennale dello Statoper gli anni 2014 e 2015, sulla base di previsioni che nonpotevano tener conto delle ulteriori misure di riduzionedella spesa, in parte gia’ operative e in parte in corso didefinizione, adottate su impulso del Presidente dellaRepubblica all’indomani della sua rielezione. Da tali misure- che proseguono la politica di risanamento del bilanciointerno avviata fin dall’inizio del precedente settennato -deriveranno economie stimabili allo stato in circa 9.000.000di euro l’anno, che saranno puntualmente quantificate ecomunicate nella nota di presentazione del bilancio diprevisione per il 2014. Il complesso delle ulteriori economie cosi’ realizzate, silegge ancora nel comunicato del Quirinale, consentiranno dipervenire gia’ nel 2014 ad un riequilibrio strutturale delbilancio interno – su cui si ricorda che grava, nella misuradel 37,10%, la spesa per le pensioni del personale dipendente- senza alcun adeguamento all’inflazione della dotazione acarico del bilancio dello Stato e con possibili ricadute diulteriori risparmi negli anni successivi.

com-fdv

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su