Header Top
Logo
Mercoledì 22 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Mafia: Grasso, e’ grave problema della nostra democrazia

colonna Sinistra
Giovedì 23 maggio 2013 - 12:32

Mafia: Grasso, e’ grave problema della nostra democrazia

(ASCA) – Roma, 23 mag – ”La mafia e le altre espressionidella criminalita’ organizzata rimangono ancora oggi un graveproblema della nostra societa’ e della nostra democrazia”.

Lo afferma il presidente del Senato Pietro Grasso nel suointervento a Palemro alla commemorazione della strage diCapaci.

Grasso spiega che nel quadro di una crisi generale chel’economia italiana ed europea sta affrontando (l’Istat hafornito ieri il dato che 8 milioni e mezzo di italiani sonoin condizioni di grave poverta’) ”la compenetrazione tra lacriminalita’ e l’attivita’ economica e’ sempre piu’insidiosa. La mafia si adegua alla modernita’, ai tempi, siespande su tutto il territorio nazionale e ne travalica iconfini. Le piu’ recenti indagini – spiega il presidente delSenato – rivelano sempre maggiori contatti e rapporti tra leorganizzazioni mafiose italiane e le piu’ importantiorganizzazioni criminali internazionali, un sistema organicoper gestire i comuni affari illeciti, per coordinarel’utilizzo del denaro, degli uomini e dei mezzi, perspartirsi mercati e zone di influenza”. In questa evoluzioneinternazionale l’organizzazione, nota Grasso, ”e’ diventatapiu’ flessibile, e’ in grado di adattarsi in tempirapidissimi a qualsiasi tipo di attivita’ illecita. E la suaazione – avverte – e’ tanto piu’ penetrante in quelle regionidove la crisi, la mancanza di lavoro, la disperazione,favoriscono l’attrazione verso occasioni di lavoro sia pureirregolare e attivita’ illecite con facili guadagni. Dovec’e’ delinquenza nessuno investe, nessuno porta la suaimpresa, mentre le organizzazioni criminali trovanoabbondante manovalanza e hanno tutto l’interesse a mantenereuna condizione di sottosviluppo”.

njb

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su