Header Top
Logo
Domenica 23 Luglio 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Crisi: Patriarca Venezia, politica con coraggio affronti problemi lavoro

colonna Sinistra
Lunedì 20 maggio 2013 - 16:37

Crisi: Patriarca Venezia, politica con coraggio affronti problemi lavoro

(ASCA) – Venezia, 20 mag – ”Preghiamo affinche’ la politicasia capace di promuovere, attraverso scelte coraggiose emirate, interventi a favore dello sviluppo edell’occupazione”. E’ l’invito rivolto dal patriarca diVenezia, mons. Francesco Moraglia, alla veglia per illavoro.

”Preghiamo per coloro che hanno perso la vita sul posto dilavoro e anche per i loro familiari che, dopo queste morti,hanno visto sconvolte le loro esistenze – ha insistitoMoraglia -. Preghiamo per tutte quelle persone e quellefamiglie che, a causa delle conseguenze di incidenti sullavoro, non sono piu’ riuscite ad esprimere le loropotenzialita’. Preghiamo affinche’ nei luoghi di lavoro nonsi muoia piu’ per la mancanza di sicurezza e vigilanza”.

Moraglia ha sollecitato a pregare anche ”affinche’ i modelliantropologici frutto di una visione riduttiva dell’uomo,siano sostituiti da altri che pongono al centro la personaumana con le sue potenzialita’, le sue risorse e le suefragilita”’.

”In questi anni faticosi di perdurante crisi economicaabbiamo toccato con mano come coloro che, un pocofrettolosamente, erano considerati soggetti forti nel mercatodel lavoro, in realta’ sono stati profondamente toccati dallacrisi e messi a nudo nelle loro fragilita’ – ha continuato ilpatriarca -. Alludo al fenomeno dei suicidi che coinvolgononon solo chi appartiene al mondo del lavoro dipendente maanche dell’imprenditoria. Le stesse iniziative che traduconoin concreto il principio di sussidiarieta’, nate per venireincontro a reali esigenze del nostro territorio e, non dirado, espressioni del mondo cattolico – pensiamo alla scuolaparitaria – oggi, di fronte alla situazione di perdurantecrisi, versano in situazione di grave difficolta’; per cuinon si e’ piu’ in grado – e non per mala volonta’ o perche’si siano fatte altre scelte pastorali – di perseguire queiprogetti e a dare quei servizi che, in un passato recente,venivano offerti”.

fdm/rus

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su