Header Top
Logo
Mercoledì 26 Luglio 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Amministrative: in Emilia Romagna si vota in 16 Comuni

colonna Sinistra
Lunedì 20 maggio 2013 - 17:39

Amministrative: in Emilia Romagna si vota in 16 Comuni

(ASCA) – Bologna, 20 mag – Domenica 26 e lunedi’ 27 maggio siterranno le elezioni amministrative in 16 Comuniemiliano-romagnoli, dei quali due cui due con piu’ di 15milaabitanti, Imola (Bo) e Salsomaggiore (Pr), dunque i soli dovee’ possibile un ballottaggio.

Lo comunica una ota della Regione precisando che glielettori chiamati alle urne sono 111.395 (il 3,3% del corpoelettorale della regione): 54.312 uomini e 57.083 donne.

In provincia di Piacenza andranno alle urne gli elettoridi 2 Comuni, precisamente Castelvetro Piacentino e Ferriere.

Nel parmense si vota a Salsomaggiore e a Solignano, inprovincia di Reggio Emilia a San Polo d’Enza e Castelnovo diSotto. Nel modenese si vota in 3 Comuni: Camposanto, Polinagoe Serramazzoni. In provincia di Forli’-Cesena, urne aperte aSarsina e Galeata, nel ravennate a Bagnara di Romagna, mentrein provincia di Rimini si vota a Gemmano. Domenica i seggi sono aperti dalle ore 8 alle 22, lunedi’dalle ore 7 alle 15; la scheda e’ di color azzurro. Leoperazioni di scrutinio inizieranno lunedi’ subito dopo lachiusura delle votazioni e l’accertamento del numero deivotanti. Un eventuale turno di ballottaggio si terra’ perImola e Salsomaggiore domenica 9 giugno, sempre dalle ore 8alle 22, e lunedi’ 10 giugno, dalle ore 7 alle 15.

Gli elettori, per poter esercitare il diritto di voto,devono esibire, oltre a un documento di riconoscimento, latessera elettorale personale. Chi l’avesse smarrita potra’chiederne il duplicato agli uffici comunali, che sarannoaperti sia domenica che lunedi’ per tutta la durata delleoperazioni di voto.

Vengono applicate le norme in materia di contenimentodelle spese degli enti locali che prevedono per i Comuni finoa 10.000 abitanti la riduzione, in base alle fascedemografiche indicate dal legislatore, del numero deiconsiglieri e degli assessori. Nei Comuni fino a 1.000 abitanti non c’e’ piu’ la figuradell’assessore comunale: le competenze della giunta sonoattribuite al sindaco. Per i Comuni con popolazione superioreai 10.000 abitanti la riduzione dei consiglieri comunali e’del 20%.

In quattro Comuni (Imola, Salsomaggiore, Serramazzoni eCastelnovo di Sotto) si vota in base a quanto previsto dallalegge n. 215/2012, volta a promuovere il riequilibrio dellerappresentanze di genere nelle amministrazioni locali; unanorma che modifica, fra l’altro, il sistema elettorale deiComuni, introducendo la cosiddetta ‘doppia preferenza digenere’. Per i Comuni con popolazione superiore a 5.000 abitanti,la legge prevede una duplice misura. Prima, la cosiddetta’quota di lista’: nelle liste dei candidati nessuno dei duesessi puo’ essere rappresentato in misura superiore a dueterzi; peraltro, solo nei Comuni con popolazione superiore a15.000 abitanti il mancato rispetto della quota puo’determinare la decadenza della lista. La legge introduce, inoltre, la ‘doppia preferenza digenere’, che consente all’elettore di esprimere duepreferenze purche’ riguardanti candidati di sesso diverso,pena l’annullamento della seconda preferenza. Per tutti iComuni con popolazione fino a 15.000 abitanti e’ comunqueprevisto che nelle liste dei candidati sia assicurata larappresentanza di entrambi i sessi.

com-stt/rus

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su