Header Top
Logo
Mercoledì 28 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Staminali: Roccella, clonazione Usa passo indietro per tutti

colonna Sinistra
Giovedì 16 maggio 2013 - 17:54

Staminali: Roccella, clonazione Usa passo indietro per tutti

(ASCA) – Roma, 16 mag – ”Nonostante il Nobel a Yamanakaabbia sancito definitivamente l’importanza e la novita’ dellasua scoperta, ci sono ancora ricercatori che insistono su unastrada eticamente discutibile che sembrava superata”. Cosi’,la parlamentare Eugenia Roccella a proposito dellasperimentazione USA con l’utilizzo di un embrione umano perla produzione di cellule staminali.

”La sperimentazione pubblicata su Cell e che oggi e’sulle prime pagine dei giornali, – aggiunge – presenta zoned’ombra fortemente problematiche di cui non si parla. Laprima: ancora una volta gli scienziati scelgono di creare inlaboratorio embrioni umani destinati alla distruzione, equesto nonostante oggi esista un’alternativa (il metodoYamanaka). La seconda: come nel caso del truffatore coreanoHwang Woo Suk, a cui la comunita’ scientifica hainspiegabilmente fornito, per lungo tempo, credenziali dicredibilita’, qui e’ necessaria la compravendita di ovocitifemminili, con i risvolti di sfruttamento che comporta”. Precisa Roccella: ”Per la riuscita del metodo gli ovocitidevono essere di ‘buona qualita”, inoltre, sul sito diNature si puo’ leggere che alle donne che hanno venduto ipropri ovociti sono andati dai tre ai settemila dollari.

Questa ricerca presuppone quindi che le donne mettano incommercio parti del proprio corpo, e che sia fatta attenzioneai criteri di ‘qualita’ del prodotto’, tra cui i datigenetici.

”E’ un’altra forma di violenza sulle donne, per cui pero’nessuno protesta perche’ non rientra nel politicamentecorretto. Tutto questo non ci sembra un passo avanti per laricerca ma un passo indietro per tutti”.

red/mpd

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su