Header Top
Logo
Mercoledì 26 Luglio 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Lavoro: Sel, da governo deludenti proposte. Il 18 con la Fiom

colonna Sinistra
Giovedì 16 maggio 2013 - 15:05

Lavoro: Sel, da governo deludenti proposte. Il 18 con la Fiom

(ASCA) – Roma, 16 mag – ”Questo governo dice di voler porreil lavoro al centro della sua iniziativa. Il premier Letta neha parlato a lungo nel suo intervento di investitura alleCamere ma finora, al di la’ degli annunci, non abbiamo vistomolto. Domani ci sara’ un Cdm che dovrebbe rifinanziare lacassa integrazione ma non e’ ancora chiaro quali saranno leproposte del governo. Noi proponiamo che le risorse venganoattinte dalla tassazione delle rendite e dei grandi patrimonioltre 800 mila euro”. Il giudizio critico e’ di Titti DiSalvo, vicepresidente del gruppo di Sel alla Camera, che haconvocato una conferenza stampa. ”Ieri siamo usciti delusi anche dall’audizione con EnricoGiovannini, ministro del Lavoro. Non ci sono garanzie sulrifinanziamento della cassa integrazione e della cassa inderoga. Abbiamo proposto di riformare i contratti disolidarieta’ ricevendo risposte vaghe. Neppure sugli esodatiabbiamo avuto delle rassicurazioni”, incalza il deputatoGiorgio Airaudo, ex dirigente Fiom, che vorrebbe che ilgoverno dinamizzasse il settore pubblico creando lavoro.

Ciccio Ferarra, coordinatore di Sel, annuncia l’adesionealla manifestazione nazionale della Fiom a Roma sabatoprossimo: ”Siamo in sintonia con quella iniziativa. Ildivario tra la politica e il paese reale sta crescendo inmodo pericoloso”. Antonio Placido, deputato di Sel nellacommissione Lavoro di Montecitorio, precisa che ”nessunopuo’ pensare di affrontare il problema della disoccupazionesolo attraverso misure di intervento sul mercato del lavoro.

Bisogna riflettere concretamente al reddito minimo dicittadidanza che e’ cosa diversa dal reddito diinserimento”.

Di Salvo ricorda pure la questione dell’ennesima riformadelle pensioni: ”C’e’ molta enfasi sul meccanismo cheflessibilizza la liberta’ di scelta dell’eta’ pensionabile maallo stesso si annunciano penalizzazioni per chi fa questascelta. Il sistema contributivo e’ gia’ penalizzante per chiva in pensione prima. Non occorrono altre penalizzazioni”.

gar/vlm

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su