Header Top
Logo
Domenica 23 Aprile 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Camera: Pdl,”da Boldrini due pesi e due misure”. Scintille in aula

colonna Sinistra
Martedì 14 maggio 2013 - 20:14

Camera: Pdl,”da Boldrini due pesi e due misure”. Scintille in aula

(ASCA) – Roma, 14 mag – Scintille in aula fra il Pdl ed ilpresidente Laura Boldrini, accusata di non aver condannatol’atteggiamento dei militanti di Sel durante lamanifestazione del Pdl a Brescia. L’intervento piu’ duro e’stato quello del capogruppo Pdl, Renato Brunetta, cherivolgendosi al presidente ha incalzato: ”Io a Bresciac’ero, ho visto gli insulti dei militanti del suo partito,Sel, ho visto le bandiere e i teppisti sotto bandiere di Selcome li hanno visti tutti gli italiani. Ho visto i militantidi Sel che insultavano e impedivano lo svolgimento di unamanifestazione autorizzata”. ”Non ho sentito” da parte delpresidente Berlusconi ”insulti alla magistratura. Nei giornisuccessivi, pero’, non ho visto una sua presa di distanza”da questi episodi. ”Lei ha due pesi e due misure per lemanifestazioni di solidarieta”’.

Immediata la replica del presidente Boldrini che haricordato come ”circa le richieste di solidarieta’ verso ledeputate del Pdl insultate in quanto donne il presidente sie’ gia’ pronunciato e assicura di essere attenta a questotema. Non si puo’ tuttavia ritenere che il presidente debbaintervenire per solidarizzare e condannare in relazione atutti gli episodi che attengono allo svolgimento di attivita’politica e di partito.

Finirebbe inesorabilmente per finire nell’agone politico adanno del suo ruolo di garanzia, indispensabile”.

Poco piu’ tardi, la controreplica di Brunetta affidata a unanota: ”La presidente Boldrini mi ha dedicato una rispostaelusiva. Il Popolo della liberta’ non chiede alla sua altaautorita’ istituzionale la ”difesa dei partiti’, come lei hasostenuto. Abbiamo chiesto la tutela della liberta’ dimanifestazione politica. E la condanna di cio’ che laostacola o la comprime, con violenza fisica e verbale, com’e’accaduto a Brescia. Non le ho chiesto di esprimereun’opinione favorevole al mio partito, figuriamoci, ma didifendere la democrazia e le sue espressioni che passanoattraverso i partiti, e che alcuni partiti – in questo casoanche quello della Boldrini – turbano e cercano diimpedire”.

”Sel e 5 Stelle citano sempre la Costituzione – conclude- salvo tradirla su punti decisivi. C’e’ l’articolo 17 dellanostra Carta fondamentale che dice: ‘I cittadini hannodiritto di riunirsi pacificamente e senz’armi’. A Bresciaeravamo radunati pacificamente e senz’armi. Altri, e le lorobandiere ne ha rivelato l’identita’, hanno cercato diimpedire questo raduno pacifico. L’afasia della presidentedella Camera sul punto e’ inquietante e foriera di graviconseguenze per la pace sociale”. com-gar/mau

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su