Header Top
Logo
Giovedì 23 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Terremoto: Errani incontra parlamentari dell’Emilia Romagna

colonna Sinistra
Lunedì 13 maggio 2013 - 17:16

Terremoto: Errani incontra parlamentari dell’Emilia Romagna

(ASCA) – Bologna, 13 mag – Le proposte di emendamento aldecreto legge che ha prorogato a tutto il 2014 lo stato diemergenza per le zone terremotate e riaperto i termini peraccedere al prestito per gli adempimenti fiscali delleimprese, sono state al centro di un incontro oggi a Bolognatra il Presidente della Regione e Commissario delegato per laricostruzione Vasco Errani e i Parlamentaridell’Emilia-Romagna. All’incontro hanno partecipato anchel’assessore regionale alle Attivita’ produttive GiancarloMuzzarelli e il Sottosegretario alla Presidenza AlfredoBertelli.

Tra le questioni esaminate, in particolare, la deroga dalpatto di stabilita’ interno per i comuni colpiti;l’eliminazione dei vincoli alle assunzioni di personale e ilriconoscimento degli straordinari per consentire allestruttura Commissariale, ai Comuni, alle Province e allePrefetture di far fronte al rilevante carico di lavoro per ilriconoscimento dei contributi e il controllo di legalita’; lamodifica dei criteri di proroga delle assunzioni;l’ammissione a contributo delle abitazioni il cui conduttoredisponga di contratto di affitto anche senza residenzaanagrafica; l’estensione della copertura del prestito fiscalea tutto il 2013 (e non solo fino al 30 settembre) el’inclusione fra i beneficiari delle imprese con gravi dannial fatturato, i cosiddetti danni economici gravi; lapossibilita’ per le societa’ di capitali di imputare leperdite del 2012 ai 5 bilanci successivi; l’eliminazione diogni incertezza sulla detassazione dei contributi e deirimborsi assicurativi; un finanziamento aggiuntivo per losmaltimento dei rifiuti solidi urbani; l’autorizzazione percoprire la differenza di interessi a carico delle famigliedovuta alla sospensione delle rate dei mutui; il tema dellascadenza per gli adeguamenti sismici; il tema rilevante deglistudi di settore per gli approfondimenti necessari, oltre gliimpegni delle agenzie delle entrate.

Il decreto n. 43 del 26 aprile 2013 inizia questa settimanail proprio iter parlamentare. Da domani l’avvio presso leCommissioni ambiente e industria del Senato.

Secondo i dati forniti nel corso dell’incontro e aggiornatial 10 maggio per quanto riguarda gli edifici (nei quali sonopresenti anche unita’ ad uso commerciale, produttivo eservizi) il totale delle pratiche in corso e’ di 2.660, dicui ben 600 in pagamento. I contributi concessi sono oltre 40milioni di euro e in pagamento sono quasi 11 milioni. Leunita’ abitative coinvolte nelle sole pratiche accettate sonocirca 3.700 e 800 gli immobili a uso produttivo, commercialee servizi.

com/res

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su