Header Top
Logo
Giovedì 23 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Letta: M5S attacca su diaria, tiri fuori calcolatrice e faccia i conti

colonna Sinistra
Venerdì 10 maggio 2013 - 17:55

Letta: M5S attacca su diaria, tiri fuori calcolatrice e faccia i conti

(ASCA) – Roma, 10 mag – ”Apprendiamo che Enrico Lettaavrebbe dichiarato che lui, con un decreto, togliera’ glistipendi ai ministri, mentre Grillo ‘non riesce a togliere ladiaria ai suoi parlamentari che invece si ribellano’. IlMovimento Cinque Stelle invita il Presidente del Consiglio adestrarre una calcolatrice e ad effettuare la seguente somma:42 milioni di euro di rimborsi elettorali rifiutati alleultime elezioni politiche; 5 milioni di euro l’anno derivantidal dimezzamento dell’indennita’ parlamentare; 3,5 milioni dieuro l’anno derivanti dalla rinuncia alle spese generaliaggiuntive (informatica, telefoni, taxi); 1.620 milioni dieuro l’anno derivanti dalla rinuncia all’indennita’ di finemandato; 175mila euro l’anno derivanti dalla rinuncia alleindennita’ di carica dei presidenti, dei vicepresidenti e deiquestori”. E’ quanto viene chiarito in un comunicato delMovimento 5 Stelle di Camera e Senato. ”Il tuttotralasciando ulteriori varie ed eventuali, ivi compresa laquestione della diaria che, per la precisione, una voltadetratte le spese di vitto e alloggio rendicontate,difficilmente assomera’ a un importo superiore a pochecentinaia di euro a testa, che in ogni caso la maggior partedei parlamentari a cinque stelle – se non tutti – restituira’parimenti”, si legge ancora nella nota.

”Una volta effettuata la somma e premuto il tasto idoneoa visualizzare il risultato sul display della suacalcolatrice, il presidente Letta, cui suggeriamo dieffettuare tale operazione da seduto per scongiurare lepossibili conseguenze di un probabile capogiro, avra’ chiaritutti i numeri e la coerenza del Movimento Cinque Stelle, checoglie l’occasione per sfidarlo non gia’ a superarlo – cosainvero realisticamente impossibile -, nell’esclusivointeresse del Paese, quanto perlomeno ad eguagliarlo. SeEnrico Letta accetta la sfida, il Movimento Cinque Stelle egli italiani tutti non potranno che essergliene grati.

Tuttavia – conclude la nota – al momento il Movimento CinqueStelle puo’ dimostrare nei fatti di avere gia’ mantenuto lesue promesse, mentre Enrico Letta e’ ancora nella fase di chie’ costretto a declinare i verbi al futuro (‘togliero”).

Come del resto tutte le altre forze parlamentari”.

com-brm/sam/

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su