Header Top
Logo
Giovedì 22 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Droga: Don Ciotti, incomprensibile ritardo assegnazione delega a Kyenge

colonna Sinistra
Venerdì 10 maggio 2013 - 17:25

Droga: Don Ciotti, incomprensibile ritardo assegnazione delega a Kyenge

(ASCA) – Roma, 10 mag – ”A fronte di un incomprensibileritardo, chiediamo che siano assegnate al piu’ presto aCecile Kyenge, nuovo ministro dell’Integrazione, le deleghecirca la titolarita’ del Dpa, Dipartimento politicheantidroga”.

Lo scrive in una nota don Luigi Ciotti, presidente diLibera e Gruppo Abele.

”L’attribuzione di competenza in materia al ministerodell’Integrazione, gia’ definita dal governo precedente eaffidata ad Andrea Riccardi – scrive don Ciotti – ha unsignificato preciso: nella sua complessita’, la ‘questionedroghe’ chiama in gioco diversi ambiti e competenze, eidentifica nell’integrazione e coesione sociale l’obbiettivoprincipale da conseguire”.

Il religioso evidenzia, inoltre, come ”la creazionestessa del Dipartimento – all’inizio direttamente sotto laresponsabilita’ del Presidente del Consiglio – si prefigga dicoordinare e integrare i differenti interventi in materia:dalla lotta alla criminalita’ e al narcotraffico allagestione giudiziaria delle persone dipendenti, dalla cura etutela della salute dei consumatori problematici agliinterventi di prevenzione, dall’assistenza nelle situazionidi emarginazione al reinserimento sociale, abitativo elavorativo”. In tale quadro, nella lettura di don Ciotti, ”l’insieme ela natura dei problemi, la rilevanza degli aspetti socialiprima ancora che sanitari, la necessita’ di dare il giustopeso e di tenere in conto i diversi apporti, tuttifinalizzati alla riabilitazione e alla reintegrazione socialedelle persone dipendenti, trovano nelle competenze enell’operativita’ del Ministero per l’Integrazione il puntodi equilibrio e la sintesi piu’ opportuna”.

”Non vorremmo – conclude don Ciotti – che questo ritardofosse il risultato di pressioni e di tentativi di ‘sfilare’le deleghe in materia al neo ministro”.

com-stt/mpd

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su