Header Top
Logo
Martedì 28 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Imu: Brunetta a Squinzi, lavoro e casa non sono in contrapposizione

colonna Sinistra
Martedì 7 maggio 2013 - 12:50

Imu: Brunetta a Squinzi, lavoro e casa non sono in contrapposizione

(ASCA) – Roma, 7 mag – ”Al presidente di Confindustria,Giorgio Squinzi, ricordiamo che alleggerimento dellatassazione sul lavoro e alleggerimento della tassazione sullacasa non sono in contrapposizione”. E’ quanto scrive in unanota il capogruppo Pdl alla Camera, Renato Brunetta. ”Anche perche’ – ha aggiunto – per quanto riguarda illavoro, la Legge di Stabilita’ per il 2013 ha gia’ previstoun fondo di 1,2 miliardi per la detassazione dei salari diproduttivita’ e ha stanziato un miliardo all’anno per lariduzione dell’Irap. Se a cio’ si aggiunge la riforma dellaLegge Fornero e la detassazione delle nuove assunzioni digiovani, tutto e’ perfettamente in linea con le richiesteprovenienti dal mondo delle imprese. Per quanto riguarda lacasa, fondamentale per l’Italia e’ la ripresa della domandainterna, che si fa eliminando l’Imu, vale a direripristinando la fiducia, aumentando il reddito disponibiledelle famiglie, stimolando i consumi”. ”Il contrario diquanto e’ avvenuto nel 2012, quando con l’introduzionedell’Imu le compravendite immobiliari si sono ridotte del23,7% (l’equivalente di 250 mila unita’, pari a un minorreddito di 8-10 miliardi di euro); i mutui sono diminuiti del39.5%; la produzione nelle costruzioni del 13,6% e gliinvestimenti del 7,6%. I due obiettivi, lavoro e casa,pertanto, sono complementari, e tali devono essereconsiderati dal nuovo governo”, ha concluso Brunetta.

com-brm/cam/bra

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su