Header Top
Logo
Sabato 29 Aprile 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Piemonte: rimborsi facili, via a interrogatori. Fondo garanzia del Pdl

colonna Sinistra
Lunedì 6 maggio 2013 - 20:22

Piemonte: rimborsi facili, via a interrogatori. Fondo garanzia del Pdl

(ASCA) – Torino, 6 mag – Si sono avvalsi della facolta’ dinon rispondere due dei tre capigruppo regionali piemontesi,Marco Botta di Fratelli d’Italia e Mario Carossa della LegaNord, coinvolti nell’indagine dei rimborsi facili, davanti aipm Enrica Gabetta e Gianclarlo Aventati Bassi che li hannoconvocati questa mattina in procura a Torino. Entrambi hannopresentato una memoria in cui giustificano le spese – ancheun solarium per il primo, bar e ristoranti per il secondo -per motivi di rappresentanza. E’ stato invece sentito a lungoAldo Reschigna, capogruppo del Pd, che ha riferito di aver”reso conto di tutto, scontrino per scontrino”. Sono 52 i consiglieri conivolti nell’inchiesta che hamesso sotto la lente oltre 1,6 milioni di spese da partedegli esponenti dell’assemblea regionale. Dieci consiglieri del gruppo Pdl coinvolti nell’inchiestahanno deciso di costituire presso un notaio un fondovincolato ”cautelare-prudenziale” di 100 mila euro. Inoltre alla fine della legislatura – informa una nota -saranno restituiti al Consiglio regionale circa 300 milaeuro, risorse che il Gruppo ha accantonato non effettuandopiu’ alcun genere di rimborso ai consiglieri dallo scorsoautunno. ”La decisione, assunta all’unanimita’ – spiega ilpresidente del Gruppo, Luca Pedrale – deriva dal fatto chemolte tipologie di rimborso sono state contestate dallamagistratura, e pertanto riteniamo opportuno – a titoloprudenziale e cautelativo – depositare questa cifra presso unnotaio, pur ribadendo la nostra ferma convinzione di avercorrettamente applicato la legge, anche riferendoci a prassiconsolidate nel tempo”. ”Quando sara’ terminato il procedimento giudiziario esara’ fatta chiarezza definitiva sulla pertinenza o meno deirimborsi – conclude Pedrale – le risorse accantonate nelfondo istituito presso il notaio, nel caso i rimborsi venganoritenuti pertinenti, saranno restituite ai consiglieri. Incaso contrario, i 100 mila euro versati dai consiglierisaranno destinati secondo le decisioni che l’Autorita’Giudiziaria assumera”’.

eg/mau/alf

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su