Header Top
Logo
Lunedì 20 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Riforme: Calderoli, perverso avanzare candidature per Convenzione

colonna Sinistra
Sabato 4 maggio 2013 - 13:07

Riforme: Calderoli, perverso avanzare candidature per Convenzione

(ASCA) – Roma, 4 mag – ‘Porre oggi il tema della presidenzaequivale a dire che la Convenzione per le riforme non sifara’ mai. Un discorso perverso”. Ne e’ convinto l’exministro Roberto Calderoli, intervistato da Repubblica. Dallepagine del quotidiano romano, l’esponente della Lega Nord haspiegato di aver presentato una mozione per far decollare lacommissione e di aver ”gia’ depositato il disegno di legge”per l’abolizione del Porcellum in favore del ritorno alMattarellum. Parlando della Convenzione, Calderoli ha ribadito chediscutere sulla presidenza ”non ha senso, significascommettere che non parta neanche. Se partiamo dal nodo dellapresidenza stiamo sicuri che non raggiungeremo mai lamaggioranza di due terzi”. Calderoli ha poi aggiunto di aver”presentato martedi’ scorso in Senato una mozione cheistituisce una commissione speciale, simile quella che orasta esaminando i provvedimenti del governo, composta da 30membri. Una omologa dovrebbe formarsi alla Camera, e insiemei due organismi andranno a costituire la ‘commissioneparlamentare per le riforme istituzionali”. Nel frattempo”il governo avra’ sei mesi di tempo per approvare la leggecostituzionale che istituisce la Convenzione”. Di questa e”faranno parte i 30 senatori e i 30 deputati gia’ impegnatisulle riforme, piu’ altri soggetti espressione del pluralismoistituzionale e della societa’ civile. Che siano 15 o 30 e’da decidere”.

brm/vlm/ss

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su