Header Top
Logo
Lunedì 1 Maggio 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Riforme: Quagliariello, se non si riscrive Costituzione perdiamo tutti

colonna Sinistra
Giovedì 2 maggio 2013 - 10:03

Riforme: Quagliariello, se non si riscrive Costituzione perdiamo tutti

(ASCA) – Roma, 2 mag – ”Sono piu’ di 30 anni che questoStato si deve ammodernare e non ci riesce. Abbiamo unaCostituzione che e’ frutto di un compromesso politico fattonel ’47, quando scoppio’ la Guerra Fredda, e da allora questaCostituzione non si e’ evoluta cosi’ come avrebbero volutogli stessi Padri Costituenti. Fondamentalmente solo trepagine furono lasciate incompiute: quella della forma diStato, quella della forma di governo e quella delbicameralismo. Il nostro compito ora e’ scrivere queste trepagine perche’ oggi e’ piu’ facile di qualche tempo fa. C’e’la consapevolezza che, se non lo facciamo, perdiamo tutti,perde la politica e fondamentalmente perde il Paese”. Loafferma il ministro per le Riforme Costituzionali GaetanoQuagliariello intervenendo ad Agora’, su Rai Tre, aggiungendoche ”uno dei miei primi compiti e’ fare uno scadenzarioaffinche’ le riforme finiscano di essere un totem intorno alquale si gira senza fare nulla. Cosi’ si da’ ai cittadini lapossibilita’ di controllare che cosa si e’ fatto, mettendominelle condizioni di dover spiegare per quale motivo non si e’attuato cio’ che era previsto”. La prima scadenza, conclude, ”e’ metterci nellecondizioni al piu’ presto di non dover ricorrere piu’ a quelmeccanismo infernale di decreti legge e fiducie che sembravafavorire il governo tecnico, ma che alla fine l’ha minatonelle fondamenta”.

red-fdv

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su