Header Top
Logo
Sabato 29 Aprile 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Governo: Barroso, impressionato da Letta. Italia avanti con riforme

colonna Sinistra
Giovedì 2 maggio 2013 - 10:08

Governo: Barroso, impressionato da Letta. Italia avanti con riforme

(ASCA) – Bruxelles, 2 mag – ”L’Italia e’ impegnata nel processo di riforme, e sono fiducioso che sapra’ accelerare queste riforme”. Lo afferma il presidente della Commissione europea, Jose’ Manuel Barroso, al termine dell’incontro con il presidente del Consiglio, Enrico Letta. ”Sono rimasto molto impressionato dall’impegno europeo del nuovo presidente del Consiglio”. L’Italia, continua Barroso, ”ha imboccato una strada ambiziosa, e sono contento che Letta stia condividendo le responsabilita’ con l’Europa”.

Per uscire dalla crisi, ha sottolineato Letta, serve l’Europama servono soprattutto i governi nazionali, che devonolavorare in modo serio e credibile.    ”I cittadini europei devono vedere l’Europa come qualcosadi positivo, e non come qualcosa di negativo, e in questo igoverni devono fare la loro parte”. La politica nazionale,spiega, ”deve avere la serieta’ di dire poche cose e poifarle”. E quanto all’Italia, ”nei prossimi giorni, nelleprossime settimane, presenteremo alla Commissione europea lenostre idee su come rimanere fedeli agli impegni presi”.In particolare, ”dobbiamo abbattere la disoccupazionegiovanile, un incubo per il nostro paese”.    ”E’ nostra intenzione portare avanti riforme per lacrescita e misure contro la disoccupazione”, ha spiegato ilpremier. A Barroso ha precisato di aver ricordato, nel corsodel loro colloquio, che il programma di governo gia’presentato in Parlamento ”e’ basato su due pilastri, leriforme costituzionali – necessarie per la credibilita’ – ela lotta alle emergenze sociali”.    In questo secondo pilastro ricade la lotta alladisoccupazione giovanile.   Poi, bisogna procedere con la realizzazione dell’Unionebancaria, ”importante” per l’Italia e per l’intera Eurozonaper rispondere alla crisi e accrescere ”la credibilita”’europea. ”L’Unione bancaria e’ per l’Italia moltoimportante”.    Cio’, per due motivi. Da una parte, spiega il capo delgoverno, ”perche’ con l’Unione bancaria le nostre impreseavranno piu’ soldi per gli investimenti”, e dell’altra”perche’ e’ una questione di credibilita’: e’ stato decisodi fare l’unione bancaria, e adesso va fatta”.bne/mau/rob  ”Torno a Roma ottimista, piu’ ottimista diquando sono partito”, ha concluso il premier italiano, in unsintetico bilancio delle sue visite ai leader di Francia,Germania, Belgio e Ue.    ”Ho visto come a Berlino, Parigi e Bruxelles ci sia unaconsapevolezza che ci accomuna” sulla situazione in atto esulle risposte che servono, afferma al termine dell’incontrocol presidente della Commissione europea, Jose’ ManuelBarroso.   E Barroso ha mostrato di apprezzare: ”L’Italia e’impegnata nel processo di riforme, e sono fiducioso chesapra’ accelerare queste riforme”, ha affermato ilpresidente della Commissione europea. ”Sono rimasto moltoimpressionato dall’impegno europeo del nuovo presidente delConsiglio”.    L’Italia, ha aggiunto Barroso, ”ha imboccato una stradaambiziosa, e sono contento che Letta stia condividendo leresponsabilita’ con l’Europa”.bne/mau

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su