Header Top
Logo
Giovedì 23 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Deficit: Saccomanni, Ue orientata a chiudere procedura, no sforamenti

colonna Sinistra
Giovedì 2 maggio 2013 - 19:35

Deficit: Saccomanni, Ue orientata a chiudere procedura, no sforamenti

+++Ok governo a Def a saldi invariati, poi Notad’aggiornamento+++.

.

(ASCA) – Roma, 2 mag – ”Siamo nella fase di conclusionedella procedura che si sta per chiudere in senso positivo perl’Italia e che e’ a nostra portata, entro la prima meta’ digiugno. Entro la fine maggio dovrebbe esserci la propostaformale da parte della Commissione che andra’ ratificatadall’Ecofin di giugno e ‘benedetta’ dal Consiglio europeo”.

E’ quano ha detto il ministro dell’Economia, FabrizioSaccomanni nel corso dell’audizione al Senato sul Def,davanti alle commissioni speciali dei due rami delParlamento.

Proprio per questo motivo, ha sottolineato ancoraSaccomanni ”ogni riferimento a possibili rinegoziazioni deimargini, di sforamenti (del target del 3% del rapportodeficit/Pil, ndr) potrebbe indurre la Commissione asospendere la chiusura del procedimento e rinviare tutto asettembre”. Un’eventualita’ che priverebbe l’Italia diimportanti ”margini di flessibilita”’ a sua portata con lachiusura della procedura d’infrazione, ad esempio con ladeduzione dei ”cofinanziamenti interni dei fondistrutturali, stimati in 10-12 miliardi”, che libererebberisorse utili per alleggerire il peso di imposte quali”l’Imu e in generale la tassazione della casa, ma anche afavore degli esodati e della cassa integrazione”, definitequeste ultime ”priorita”’ da affrontare, ma ”non conprovvedimenti improvvisati”. Per questo motivo Saccomanni sottolinea la necessita’ cheil governo approvi il Def ”a saldi invariati”, e in caso dicoperture non sufficienti per le iniziative che indendeintraprendere valuti ”dove reperire le coperturenecessarie”. L’esecutivo potra’ quindi presentare una Notadi aggiornamento ”in termini compatibili con la chiusuradella procedura di disavanzo eccessivo” in cui sarannorecepite le indicazioni programmatiche enunciate dalpresidente del Consiglio, Enrico Letta.

red

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su