Header Top
Logo
Lunedì 27 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Governo: Agrinsieme a Letta, all’Agricoltura ministro forte e autorevole

colonna Sinistra
Giovedì 25 aprile 2013 - 17:42

Governo: Agrinsieme a Letta, all’Agricoltura ministro forte e autorevole

(ASCA) – Roma, 25 apr – ”In una fase complessa per il futurodell’agricoltura e dell’agroalimentare del nostro Paese, conuna riforma della Pac in piena e difficile discussione” leassociazioni di rappresentanza del settore agricolo chiedonoal premier incaricato, Enrico Letta, ”un ministro forte eautorevole che sappia tutelare e salvaguardare gli interessidei produttori e delle imprese. Un ministro che sia in gradonon solo di affrontare i temi agricoli ma anche quelli piu’ampi dell’intera filiera. Serve una persona che dia ampiegaranzie”. E’ quanto afferma in una nota da Giuseppe Politi,coordinatore di Agrinsieme – il coordinamento tra Cia,Confagricoltura, Agci-Agrital, Fedagri-Confcooperative eLegacoop Agroalimentare – che ha chiesto al presidenteincaricato Enrico Letta di farsi carico di questa esigenzache si leva chiara dal mondo agricolo e cooperativo.

”Oggi – sottolinea Politi – abbiamo un presidente dellaCommissione agricoltura del Parlamento europeo Paolo DeCastro e gli altri europarlamentari italiani che,indipendentemente dai gruppi parlamentari di appartenenza, sistanno battendo con coraggio e anche con grande energia peruna riforma della Pac che risponda alle necessita’ dellanostra agricoltura. Un’azione, questa, che andrebbeadeguatamente supportata a livello nazionale”. ”Di qui – aggiunge il coordinatore di Agrinsieme – larichiesta a Letta di un ministro capace e politicamentevalido saldamente legato alla Presidenza del Consiglio. Inballo ci sono interessi di migliaia di imprese agricole edell’intera filiera agroalimentare”.

”Come Agrinsieme ribadiamo l’opportunita’ – concludePoliti – di un vero e concreto gioco di squadra che sappiagarantire una riforma veramente efficace che tenga conto deiproblemi della nostra agricoltura e che valorizzi il lavorodei produttori, sempre piu’ alle prese con costi sempre piu’pesanti”.

com-stt/mpd

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su