Header Top
Logo
Martedì 28 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Napolitano: Zaia, intervento chiaro e lineare

colonna Sinistra
Lunedì 22 aprile 2013 - 19:29

Napolitano: Zaia, intervento chiaro e lineare

(ASCA) – Venezia, 22 apr – ”Il Presidente Napolitano hasvolto un intervento assolutamente lineare, che non lasciaalcun dubbio circa i ruoli e le funzioni rispettivi delParlamento e del Quirinale”. Cosi’ il presidente dellaGiunta regionale del Veneto, Luca Zaia, ha commentato ildiscorso al Parlamento del Presidente della Repubblica,Giorgio Napolitano.

”Il Capo dello Stato e’ stato chiaro: bisogna dare ungoverno al Paese, al pari di altri paesi europei (come laGermana e l’Olanda) dove, per il bene primario dei cittadinie dello Stato, forze di diversa ispirazione politica eculturale collaborano in grandi coalizioni il cui collante e’il programma delle cose da fare – ha detto Zaia -. Anchel’aut aut che il Presidente ha voluto lanciare sulla leggeelettorale vigente va nel senso di restituire al paese lagovernabilita’, valore che sembra essere smarrito. Cosi’ cometrovo fondamentale il passaggio sull’antipolitica: l’opinionepubblica e la Rete devono continuare a costituire stimolodemocratico per le riforme, straordinaria occasione diconfronto di idee e opinioni, devono rappresentare una formacostante di controllo sull’attivita’ dei partiti e delleCamere, ma non puo’ essere la demagogia a governare”.

”Vorrei ringraziare infine il Presidente per averriconosciuto pubblicamente che e’ stato l’appello deigovernatori delle Regioni ad averlo convinto ad accettare unsecondo incarico, e per le parole che ha voluto riservareagli enti territoriali identificandoli quelli maggiormentevicini ai cittadini”.

”Ora la palla passa al Parlamento – ha aggiunto Zaia -:dimostri di aver compreso, al di la’ degli applausi, che e’ora di chiudere velocemente la partita delle riforme, con unaseria e doverosa tutela dell’occupazione (in particolare diquella giovanile) e della promozione dell’economia. UnParlamento, insomma, piu’ vicino alle nostre partite Iva e ainostri lavoratori, che consideri l’impresa come elementofondante della vita della comunita’ e non come limone daspremere all’infinito”.

”Restano comunque ferme le istanze del Nord – ha conclusoil presidente Zaia – che vuole riconosciuta la sua autonomia,nel rispetto di quanto i padri della Costituzione nel 1948vollero gia’ ben definire ma che mai ha avuto corso per colpadi una visione squisitamente centralista che ha legiferato inogni istante contro ogni forma di federalismo”.

fdm/mau

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su