Header Top
Logo
Martedì 21 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Roma Capitale: Alemanno, da terzo decreto poteri di estrema importanza

colonna Sinistra
Giovedì 18 aprile 2013 - 15:49

Roma Capitale: Alemanno, da terzo decreto poteri di estrema importanza

(ASCA) – Roma, 18 apr – ”Abbiamo finalmente approvato ilterzo decreto legislativo di Roma Capitale che completa laparte statale della legge di Roma Capitale e conferisce deipoteri di estrema importanza dal punto di vista operativo perla citta”’. Cosi’ il sindaco di Roma, Gianni Alemanno,commentando l’approvazione da parte del Consiglio deiMinistri del terzo Decreto di Roma Capitale. ”Anche questodecreto, nato come correttivo, ha aggiunto delle coseimportanti – ha spiegato Alemanno – innanzitutto sull’aspettodel trasporto pubblico locale. Rimane chiaro che i fondivanno direttamente a Roma Capitale anche se con uncoordinaento con la Regione Lazio. Inoltre, si mantengono ipoteri sulla emergenza traffico e mobilita’ quindi e’significativo che non scompaia questa prerogativa per ilsindaco di Roma. L’altro aspetto importante: vengonosemplificate le operazioni per l’utilizzo dei fondi di RomaCapitale”.

Come spiegato da Alemanno, ”dall’insieme di questi 3decreti legislativi viene fuori una Capitale piu’ forte, piu’in grado di incidere sui poteri dello Stato in relazione allavita della Capitale e con maggiore forza dal punto di vistafinanziario perche’ abbiamo piu’ liberta’ e piu’ capacita’ diintervento sul versante del patto di stabilita’ e sullerisorse che devono essere date. Se a questo aggiungiamo cheabbiamo gli strumenti per frontaggiare l’emergenza trafficosia in termini di trasporto pubblico locale sia in termini dipoteri commissariali credoche sia un ulteriore passoimportante”.

”Adesso – ha concluso Alemanno – deve essere fatta lalegge regionale, quindi sollecito ancora una volta ilpresidente Zingaretti a mettere subito dopo il bilancioall’odg l’approvazione della legge regioinale su RomaCapitale”. Alemanno ha poi ricordato che ”il primo decretoapprovato dal governo Monti e’ stato il secondo decretolegislativo di Roma Capitale e l’ultimo e’ il terzo decretodi Roma Capitale. Un particolare sottolineato anche dallostesso governo in Consiglio dei ministri”.

bet/sam/

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su