Header Top
Logo
Lunedì 27 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Crisi: Patriarca Moraglia, finanza ha preso distanza da persone

colonna Sinistra
Mercoledì 17 aprile 2013 - 16:10

Crisi: Patriarca Moraglia, finanza ha preso distanza da persone

(ASCA) – Venezia, 17 apr – Non stupisca se la finanza el’economia, con il contributo di una politica in difficolta’,hanno preso le distanze dalla persona. Lo ha detto ilpatriarca di Venezia, mons. Francesco Moraglia, nell’omeliadella messa nella Basilica di San Paolo Fuori le Mura, con ivescovi ed i pellegrini del Nordest, a margine della visitaad limina da Papa Francesco. ”Si’, proprio oggi, mentreviviamo in un tempo difficile in cui sembrano venire meno ibeni che fondano la stessa convivenza umana, cominciando dalrispetto della vita dal suo primo manifestarsi nel grembomaterno, al riconoscimento del ruolo insostituibile dellafamiglia, unione stabile dell’uomo e della donna aperta allavita, alla vera e riconosciuta liberta’ di educare i figli adiniziare dalla trasmissione della fede – ha detto Moraglia-.Se vengono meno tali valori essenziali, non puo’sorprendere che si appanni il valore del bene comune e lapossibilita’ di una vera e reale giustizia sociale:distributiva, legale, commutativa”. Per Moraglia, ”non devesoprattutto stupire se finanza ed economia, con il contributodi una politica in difficolta’, abbiano – soprattutto inquesti anni – preso le distanze dalla persona, nonconsiderata come il vero riferimento della socialita”’. ”Papa Francesco ci ha ricordato che camminare con la gentedel nostro tempo, edificando la Chiesa sempre sulla Croce diCristo, e’ evangelicamente necessario e lo e’,particolarmente, oggi poiche’ viviamo in una culturaautoreferenziale e individualista. E, e se viene meno lavigilanza evangelica, si finisce per porre il proprio io, ilproprio appagamento e la propria volubilita’ al centro ditutto – ha concluso il patriarca -. Ma una Chiesaautoreferenziale e’ gia’ radicalmente scristianizzata, inquanto non si riferisce piu’ a Cristo di cui e’ ilsacramento, ossia il segno efficace. E, a ben vedere, di unatale Chiesa lo stesso mondo non sa cosa farsene perche’ ilmondo gia’ perfettamente si possiede in quanto mondo”.

fdm/rus

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su