Header Top
Logo
Giovedì 23 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Sinistra: Vendola, lealta’ a Bersani su governo e pronti a nuovo partito

colonna Sinistra
Sabato 13 aprile 2013 - 15:03

Sinistra: Vendola, lealta’ a Bersani su governo e pronti a nuovo partito

(ASCA) – Roma, 13 apr – Assemblea nazionale di Sel, quella dioggi a Roma, che e’ servita a Nichi Vendola per ribadire lalealta’ a Pier Luigi Bersani nel tentativo di formare ungoverno. Ma per segnalare, allo stesso tempo, che gli occhisono gia’ puntati verso il tentativo di Fabrizio Barca dirifondare il Pd in un soggetto piu’ vasto e unico dellasinistra, che si candida a governare con le forze dicentrosinistra. ”Il prossimo Capo dello Stato dovra’ conferire l’incaricodi governo a Bersani che si presentera’ in Parlamento con unprogramma di cambiamento. Spettera’ cosi’ a ogni singoloparlamentare assumersi le proprie responsabilita”’, ha dettoVendola nella sua relazione. Assonanza con il segretario delPd pure sul tema del Quirinale: ”Io penso che abbiamo ildiritto e il dovere di avanzare un nome che sia, come sonostati quelli di Boldrini e Grasso, un messaggio forte alPaese e non alle oligarchie”.

Sul governo: ”Penso che non vada fatto nessun inciucioperche’ l’inciucio lo vogliono Berlusconi e Grillo”.

Il leader di Sel, senza mai accennare all’altra ipotesi incampo di Matteo Renzi, fa le lodi del tentativo di Barca diaprire una discussione di fondo nel centrosinistra: ”Per noie’ un interlocutore prezioso. Al Pd, a cui ha deciso diiscriversi, propone uno stimolo forte. Noi accogliamol’invito a discutere e a provare a costruire il partito delfuturo come comunita’, dopo tanti anni in cui ha prevalsol’individualismo”. Vendola vuole partecipare con il suopartito a un progetto che definisce ambizioso: ”C’e’ lanecessita’ di costruire la casa dei progressisti, lostrumento che puo’ consentire a una nuova generazone di farepolitica. Pensiamo al partito della sinistra del futuro.

Discutiamone, e’ necessario farlo in Italia e in Europa.

perche’ la crisi della sinistra e quella dell’Europa sonoquasi lo stesso problema”. Il governatore della Puglia spiega pero’ che lui nonaccettera’ mai ”annessioni o fusioni a freddo, e non auspico- sia chiaro – scissioni nel Pd”. Il problema, aggiunge, e’che ”tutti devono mettersi in discussione a iniziare da Sel,dal momento che il nostro problema non e’ passare al 3 al6%”. In questa marcia di avvicinamento all’idea di Barca cheoccorre rimescolare Pd e Sel, fa parte anche l’annuncio dellalettera da inviare al Pse (Partito del socialismo europeo) incui si chiede di aderire a questa formazione, preludio di unprossima analoga richiesta all’Internazionale socialista.

gar/vlm

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su