Header Top
Logo
Domenica 25 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Riforme: Mussolini, proposte saggi su lavoro femminile sconfortanti

colonna Sinistra
Venerdì 12 aprile 2013 - 19:11

Riforme: Mussolini, proposte saggi su lavoro femminile sconfortanti

+++”Se ci fosse stata tra loro una donna qualsiasi, commessao manager, li avrebbe derisi – Dai saggi melina quirinalistaper produrre fiera di banalita’+++.

.

(ASCA) – Roma, 12 apr – I 10 saggi? Si sono impegnati per”una melina quirinalista” che ha prodotto ”una fiera dellebanalita”’. E che per quanto riguarda in particolare ilcapitolo del lavoro femminile, si e’ ridotto a proposte”umilianti” come quelle di sviluppare il telelavoro. E’l’opinione della senatrice Pdl, Alessandra Mussolini.

”Si tratta di una proposta piu’ umiliante per gli uominiche per le donne, perche’ significa e certifica che hannofallito – spiega l’esponente del Pdl -. Se tra questi saggici fosse stata almeno una donna, una donna qualsiasi, da unacasalinga a una commessa, o un’impiegata o una manager, liavrebbe derisi. Prima di tutto non ci sono i soldi nemmenoper il telelavoro, e questo lo dovrebbero sapere. Ma poi iltelelavoro e’ uno strumento antiquato e mortificante: lofacciano loro, se trovano una postazione e vediamo quanto sidivertono. Se invece di fare i saggi avessero fatto la spesa,accudito i figli o partorito, avrebbero visto con facilita’di cosa staimo parlando. Puo’ essere uno strumento al massimodi supporto marginale e non certo primario per affrontare ilproblema del lavoro femminile. Il telelavoro e’ un mezzofallito, relega chi lo fa a un ruolo secondario. Lo facesseroper 10 giorni i saggi, e le donne a lavorare. Risparmieremmopure sulla baby sitter e sulla badante”.

njb

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su