Header Top
Logo
Mercoledì 28 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Quirinale: Renzi, nessun ordine di scuderia ai ”miei” ne’ doppio gioco

colonna Sinistra
Venerdì 12 aprile 2013 - 19:47

Quirinale: Renzi, nessun ordine di scuderia ai ”miei” ne’ doppio gioco

(ASCA) – Napoli, 12 apr – Il sindaco di Firenze e”rottamatore” del Pd, Matteo Renzi, assicura che per quantoriguarda la scelta del prossimo inquilino del Quirinale per i55 deputati e senatori che fanno capo a lui non ci sara’alcun ”ordine di scuderia”. Nel corso del suo intervento alla presentazione di unlibro di Paolo Franchi sul percorso politico di GiorgioNapolitano, Renzi risponde al direttore del MattinoAlessandro Barbano che gli chiede che cosa faranno deputati esenatori a lui vicini. ”Non c’e’ nessun ordine discuderia”, risponde. ”Questi 55 – aggiunge – non sono miei, ne’ del Pd, sonoparlamentari del Paese”. Il sindaco di Firenze sottolineapiu’ volte che si tratta di persone che ”le cose le diconoin faccia e non fanno nessun doppio gioco. Non abbiamo maitramato”. Resta, per Renzi, la necessita’ urgente che sifaccia una valutazione seria sulla necessita’ di scegliere unprofilo alto per il Quirinale. Un profilo che sia ben lungida ”un accordicchio” perche’ non si sceglie qualcuno ”persette anni a fronte di qualcosa che accada nelle prossimesette settimane”. Serve, ripete Renzi, ”una figura di grande riferimento.

Certamente il sindaco conferma che i 55 a cui fa riferimentoil direttore del Mattino ”stanno chiedendo al Pd di mettersiin sintonia con la realta’ provando a cambiarla senza pensaredi vivere in un mondo parallelo”.

dqu/mau

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su