Header Top
Logo
Mercoledì 28 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Legge elettorale: saggi, sistema misto con premio governabilita’

colonna Sinistra
Venerdì 12 aprile 2013 - 14:17

Legge elettorale: saggi, sistema misto con premio governabilita’

(ASCA) – Roma, 12 apr – ”Il tema della legge elettorale e’connesso a quello della forma di governo. Se il Parlamentodovesse optare per un regime semipresidenziale sarebbepreferibile propendere per una legge elettorale incentratasul doppio turno di collegio, secondo il modello francese, alfine di rafforzare il Parlamento rispetto a un Presidente cheha la stessa fonte di legittimazione. Se invece, come ilGruppo di lavoro propone a maggioranza, si dovesse optare peruna forma di governo parlamentare razionalizzata, lesoluzioni possono essere piu’ d’una, purche’ garantiscano lascelta degli eletti da parte dei cittadini e favoriscano lacostituzione di una maggioranza di governo attraverso ilvoto”. E’ quanto si legge nella relazione finale del Gruppodi Lavoro sulle riforme istituzionali, istituito il 30 marzo2013 dal Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano,composto da Mario Mauro, Valerio Onida, GaetanoQuagliariello, Luciano Violante.

”Il Gruppo di lavoro intende precisare che con l’attualebicameralismo paritario nessun sistema elettorale garantisceautomaticamente la formazione di una maggioranza nelle urnein entrambi i rami del Parlamento – si legge ancora nellarelazione -. Diverse sarebbero le prospettive dellastabilita’ se si attribuisse l’indirizzo politico ad una solaCamera (par. 16). I modelli elettorali possibili sonodiversi: il proporzionale su base nazionale proprio delsistema tedesco; il proporzionale di collegio con perdita deiresti, proprio del sistema spagnolo; il sistema misto, inparte preponderante maggioritario e in parte minoreproporzionale, come la cosiddetta Legge Mattarella, per laquale si suggerisce comunque, in caso di accettazione delmodello, l’abolizione dello scorporo. Il Gruppo di lavorosegnala che, in ogni caso, va superata la legge elettoralevigente. La nuova legge potrebbe prevedere un sistema misto(in parte proporzionale e in parte maggioritario), un altosbarramento, implicito o esplicito, ed eventualmente unragionevole premio di governabilita’. Si propone, inoltre, dieliminare le circoscrizioni estero, prevedendo il voto percorrispondenza, assicurandone la personalita’ e lasegretezza”.

red/vlm

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su