Header Top
Logo
Martedì 27 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Staminali: Grasso, assicurare cure iniziate ma anche quelle necessarie

colonna Sinistra
Giovedì 11 aprile 2013 - 16:30

Staminali: Grasso, assicurare cure iniziate ma anche quelle necessarie

(ASCA) – Roma, 11 apr – ”Non solo le cure iniziate, ma tuttequelle necessarie vanno assicurate”. Lo ha detto ilpresidente del Senato, Pietro Grasso incontrando oggi aPalazzo Madama una delegazione di genitori di bambini affettida malattie rare, molti dei quali curati con le staminali delmetodo Stamina. Tra loro anche la mamma di Sofia, divenutasimbolo della lotta per assicurare a tutti coloro che sonoaffetti da malattie rare le cure compassionevoli.

”Faro’ tutto quanto e’ nelle mie possibilita’ fare,esperire tutti i buoni uffici che mi sara’ possibile, per farsi’ che il decreto approvato ieri al Senato, trovi anche allaCamera il piu’ breve iter possibile fino all’approvazionedefinitiva” si e’ quindi impegnato Grasso, a cui e’ statoconsegnato anche un plico con 200 mila firme della petizioneaffinche’ le cure del metodo Stamina e quelle sperimentalisiano assicurate a tutti coloro che ne hanno bisogno e non,come stabilito finora dal decreto, a chi ha gia’ iniziatotali cure.

Al presidente del Senato e’ stata poi regalata unamaglietta con lo slogan di questa lotta: ”I bambini non sitoccano!”. ”Anch’io pronunciai tali parole, sia pure inoccasioni del tutto diverse – ha ricordato Grasso – parlandodei bambini vittime della criminalita’ organizzata, dellestragi, di Brindisi. La societa’ civile e le istituzionidevono fare di tutto perche’ i bambini abbiano tutte le curenecessarie, senza dimenticare mai che i bambini non sonoappendici di una famiglia, ma sono titolari di dirittiautonomi e inviolabili”. L’ultimo auspicio, da parte del presidente del Senato, e’stato quello che non ci siano disparita’ di trattamento nellediverse parti del Paese e le cure vengano garantite da tuttele strutture pubbliche, ponendo fine ai viaggi dellasperanza. ”Non si deve piu’ dire, come accadeva in Sicilia,quando ero ragazzo io, che il miglior medico e’ l’Alitalia”ha concluso.

La delegazione dei familiari di bambini affetti damalattie rare, tra cui anche il presidente Asamsi(Associazione studio atrofie muscolari spinali infantili),Roberto Boldrini, e’ stata accompagnata dalla senatriceCinzia Bonfrisco (Pdl) e dal senatore Antonio Azzollini(Pdl).

njb

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su