Header Top
Logo
Giovedì 23 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • P.A.: Vendola, cassa integrazione e Patto stabilita’ confine vita-morte

colonna Sinistra
Giovedì 11 aprile 2013 - 17:29

P.A.: Vendola, cassa integrazione e Patto stabilita’ confine vita-morte

(ASCA) – Bari, 11 apr – Il presidente della regione Puglia,Nichi Vendola, sostiene che ”ammortizzatori in derogainsufficienti e Patto di stabilita’, raprpesentano il confineche separa la vita con la morte” e chiede, sul primo fronte,lo stanziamento straordinario di 1 miliardo di euro da aprtedel parlamento e, sul secondo, un allentamento dei vincoliche consenta agli enti locali di utilizzare le risre incassa.

”Nel giro di poche settimane, in tutta Italia, non cisaranno piu’ le risorse per finanziare la cassa integrazionein deroga e la mobilita’. Si tratta di circa un milione dipersone, e quindi di relative famiglie, che hanno campatogalleggiando nella poverta’ con 7/800 euro al mese e che dicolpo precipiteranno, senza paracadute, nella indigenza” haaffermato Vendola questa mattina durante una conferenzastampa convocata con l’assessore pugliese al Lavoro, LeoCaroli, per fare il punto sulla situazione degliammortizzatori sociali in deroga e sul fabbisogno dellaregione Puglia per il 2013. ”Non e’ un problema pugliese – afferma Vendola – e’ unproblema drammatico in Toscana, un problema drammatico inEmilia Romagna, e’ un problema serissimo in tutta Italia. Ladotazione assolutamente insufficiente per gli ammortizzatorisociali in deroga e’ diventata una grande questionenazionale. E’ il passaggio dalla poverta’ all’indigenza peruna porzione cospicua e rabbiosa di societa’ italiana”. Attualmente – spiega una nota – sono disponibili 84milioni di euro, sufficienti solo per coprire fino al mese diaprile. Le risorse mancanti, sempre per la Puglia,ammonterebbero, per il 2013, a circa 180 milioni di euro. ”Non si puo’ sopportare uno scenario del genere – haaggiunto Vendola – per questo la mia proposta e’ che lacommissione speciale, istituita in Parlamento per discuteredello sblocco dei pagamenti alle imprese e che una dotazionefinanziaria di 40 miliardi di euro, destini 1 miliardo dieuro, possibilmente in piu’, per finanziare gliammortizzatori sociali in deroga per tutto il 2013 e pertutta Italia.

”Noi non ce la facciamo piu’ – ha poi detto Vendola inriferimento al Patto di stabilita’ – abbiamo soldi incassaforte e ci viene impedito di spenderli. I vincoli delPatto di stabilita’ che ci impediscono di spendere i soldiche abbiamo, sono un cappio al collo che si sta stringendo digiorno in giorno. Io l’ho detto a Montecitorio – haproseguito Vendola – anche gridando e con dolore l’ho dettoal Presidente del Consiglio Mario Monti. Stiamo crepando,tutte le Regioni, tutti i Comuni, stiamo crepando per ivincoli del Patto di stabilita’. Che qualcuno ascolti questogrido di dolore. Questa questione oggi – ha concluso Vendola- non e’ una delle 10 o 20 questioni piu importanti delPaese, questa questione e’ il confine che separa la vita conla morte”. com-stt

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su