Header Top
Logo
Martedì 21 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Sicurezza: Cancellieri ad Algeri per conferenza ministri mediterraneo

colonna Sinistra
Martedì 9 aprile 2013 - 13:51

Sicurezza: Cancellieri ad Algeri per conferenza ministri mediterraneo

(ASCA) – Roma, 9 apr – E’ iniziata questa mattina ad Algeri,con la presenza del ministro dell’Interno, AnnamariaCancellieri, la quindicesima edizione della Conferenza deiministri dell’Interno dei Paesi del Mediterraneo Occidentale(Cimo). Lo comunica una nota del Viminale.

Alla Conferenza prendono parte i ministri dell’Interno dei10 Paesi delle due sponde del Mediterraneo: Spagna,Portogallo, Francia, Italia, Malta, Marocco, Tunisia, Libia,Algeria e Mauritania.

Nel suo intervento di apertura in qualita’ di presidenteuscente, il ministro Cancellieri ha sottolineato”l’importanza della Conferenza Cimo per promuovere ildialogo politico regionale tra i massimi responsabiliistituzionali delle politiche di sicurezza quale unico Fororiservato ai ministri dell’Interno aperto a tutti i grandiambiti di loro competenza”.

”Questa quindicesima edizione della Conferenza Cimo – haproseguito Cancellieri – si apre in un momento di grandedelicatezza politica per tutta l’area del Mediterraneo, nonsolo per la crisi economica che ci coinvolge tutti, ma ancheper il difficile e non ancora concluso processo ditransizione politico-costituzionale che interessa diversiPaesi della regione e che non manchera’ di avere riflessisignificativi sul quadro geo-politico regionale e globale”.

”Se questo processo di transizione potra’ portare asbocchi costruttivi e sostenibili – ha sottolineato ilministro – dipendera’ da quanto noi sapremo ma soprattuttovorremo cogliere l’irripetibile occasione storica che ci sipresenta per lavorare insieme alla stabilita’, allo sviluppoe al radicamento dello Stato di diritto e della democrazianel Mediterraneo occidentale.Da qui, oggi, noi possiamocominciare a ricreare le condizioni per un nuovo tipo dirapporto tra i Paesi delle due sponde del mediterraneofondato sulla condivisione di valori culturali, sociali,economici, nel rispetto delle identita’ nazionali e delleminoranze etniche e religiose”.

”Possiamo lavorare per costruire uno spazio comuneeuro-mediterraneo orientando e rilanciando le politiche e lestrategie dell’Unione europea verso i Paesi della spondasud.

Per questo obiettivo – ha aggiunto il ministro Cancellieri -credo che la Cimo abbia in se’ tutte le caratteristiche perdiventare uno straordinario fattore di propulsione per lacoesione tra i Paesi che si affacciano sugli spazimediterranei”.

”Il ponte ideale e naturale attraverso il quale costruireun rinnovato dialogo in cui tutte le voci abbiano pari forzae dignita’. A ben vedere – ha concluso – aveva ragione ilgrande storico francese, Fernand Braudel, quando avvertivache il Mediterraneo e’ e sara’ sempre cio’ che ne fanno ipopoli che lo abitano”.

com/rus

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su