Header Top
Logo
Martedì 25 Aprile 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Pd: Veltroni, non e’ l’ora delle divisioni. Salviamo il partito

colonna Sinistra
Lunedì 8 aprile 2013 - 09:53

Pd: Veltroni, non e’ l’ora delle divisioni. Salviamo il partito

(ASCA) – Roma, 8 apr – ”Quando sento parlare di possibiliscissioni, penso che si stia irresponsabilmente distruggendo,anche solo ventilando l’ipotesi, un grande progettopolitico”. In una lunga lettera inviata a Repubblica, l’exsegretario del Pd, Walter Veltroni, ha voluto lanciare unmessaggio: ”Salviamo il Pd. E’ stato il sogno della mia vitapolitica e sono convinto che una crisi di quel progettoprecipiterebbe il Paese nell’egemonia di populismi vari,cioe’ lo avvicinerebbe alla sua crisi definitiva”.

Veltroni ha voluto ricordare come il partito non sia nato”per essere la somma di due storie del Novecento, stanche dise stesse” ma ”per noi era qualcosa di davvero nuovo, eraun’identita’ nuova per l’Italia, una identita’ non inventata,non sprovvista di radici”. ”Essere democratici – haricordato Veltroni – e’ un’identita’ post ideologica ,fondata sulla convivenza di valori puri e di un riformismorealista. Essere democratici significa considerareintangibili valori come la legalita’ e la giustizia sociale,avere una cultura aperta dei diritti, coltivare un’idea altadella priorita’ dell’interesse nazionale e una idea sobria eal tempo stesso orgogliosa della politica. Significa sapereche la societa’ civile non e’ solo un deposito di rabbia dausare elettoralmente come uno spot”. La parola democratici,osserva pero’ Veltroni, ”e’ sparita dal vocabolario del Pd.

E’ stata sostituita da ‘progressisti’ che, davvero, allude alfatto che si’, siamo cambiati, ma in fondo siamo sempre noi,’quelli che vengono da lontano e vanno lontano”’. brm/sam/rob

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su