Header Top
Logo
Domenica 25 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Trieste: da ministro Clini stop di sei mesi a rigassificatore Zaule

colonna Sinistra
Venerdì 5 aprile 2013 - 17:27

Trieste: da ministro Clini stop di sei mesi a rigassificatore Zaule

(ASCA) – Trieste, 5 apr – Il ministro dell’Ambiente, CorradoClini, ha inviato per la controfirma al ministro dei Beniculturali, Lorenzo Ornaghi, il decreto con cui viene sospesaper sei mesi l’efficacia della Valutazione di impattoambientale (Via) sul progetto presentato dalla Gas Naturalper un impianto di rigassificazione del metano liquido aZaule, nel porto di Trieste.

Lo comunica una nota del ministero dell’Ambiente. Il decreto recepisce il parere espresso ieri dallaCommissione Via del ministero dell’Ambiente a conclusionedell’istruttoria aggiuntiva sul progetto, effettuata sullabase del rapporto dell’Autorita’ portuale di Trieste deldicembre 2012 sui programmi di sviluppo dello scalo. Durantel’istruttoria, la Commissione Via ha anche acquisito i parericontrari al progetto presentati dal Comitato portuale e dallaregione Friuli-Venezia Giulia.

In particolare, il provvedimento prende atto delle mutatesituazioni del traffico marittimo a Trieste e delleprospettive di potenziamento delle attivita’ previste dalPiano regolatore portuale. Il rigassificatore, se realizzatocon le modalita’ progettate dalla Gas Natural, non apparecompatibile con il traffico portuale attuale e soprattuttocon gli sviluppi futuri.

”Il nuovo decreto – commenta Clini – sospende l’efficaciadella Via rilasciata nel luglio del 2009 e rinvia alla GasNatural e all’Autorita’ portuale la decisione di provvedereentro sei mesi a individuare per l’impianto unalocalizzazione alternativa compatibile con il Pianoregolatore portuale , oppure a modificare il Piano regolatorein modo da renderlo compatibile con il progetto delterminale”, conclude il ministro dell’Ambiente.

com-stt/mpd

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su