Header Top
Logo
Lunedì 1 Maggio 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Toscana: Rossi, senza garanzie per Cig e alluvione rinuncio…(1 Upd)

colonna Sinistra
Giovedì 14 marzo 2013 - 16:35

Toscana: Rossi, senza garanzie per Cig e alluvione rinuncio…(1 Upd)

(ASCA) – Firenze, 14 mar – ”Rinuncio a ritirare il miostipendio finche’ non saro’ in grado di indennizzare leimprese danneggiate dall’alluvione e di dare certezze allemigliaia di lavoratori in Cig in deroga per tutto il 2013”.

Lo afferma su Facebook Enrico Rossi, presidente della RegioneToscana. ”Le parole – aggiunge – non bastano piu’, ipolitici per essere credibili, oltre all’impegno, devonosaper metterci anche del proprio”.

”Non si puo’ andare avanti cosi’ – sottolinea il presidente- L’assenza di un governo e i ritardi della burocrazia hannogettato nella disperazione decine di migliaia di famiglie inToscana. Due casi fra tutti mi sembrano emblematici. InToscana 12.500 cassaintegrati sono disperati perche’ senzaalcuna entrata da almeno 4 mesi. Di questi ben 2.500 dasettembre non hanno ricevuto neppure un euro. Anche sequalcosa si sta muovendo, rimane ancora aperta la questionedel completamento del pagamento del 2012 e la copertura degliammortizzatori in deroga per tutto il 2013, perche’ lerisorse stanziate sono assolutamente insufficienti.E poi,ancora oggi, a piu’ di tre mesi dall’alluvione che ha colpitola Toscana nel 2012, ben 844 imprese e oltre 2.500 famiglienon hanno avuto alcun contributo dallo Stato per far fronteai danni subiti. Le uniche risorse sono state quelle dellaRegione. Il governo non ha ancora trasferito i soldistanziati dal Parlamento (250 milioni per tutte le regioni,di cui 110 destinati alla Toscana) perche’ manca la firma delPresidente del consiglio sul decreto. In piu’ non e’ chiarose sara’ possibile destinare, come piu’ volte ho richiesto esollecitato, il 25% di queste risorse per indennizzare leimprese e le famiglie colpite. La nostra – sono sempre paroledel presidente – sara’ una battaglia contro l’indifferenza diuno Stato che non riesce ad essere vicino e sensibile allagente che soffre. Avevamo anche chiesto il rinvio delpagamento delle tasse per le famiglie e le impresealluvionate, ma questa richiesta non e’ stata accolta”.

afe/rus

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su