Header Top
Logo
Giovedì 23 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Berlusconi: Napolitano, non gli offerto nessuno ‘scudo’…(1 upd)

colonna Sinistra
Giovedì 14 marzo 2013 - 09:29

Berlusconi: Napolitano, non gli offerto nessuno ‘scudo’…(1 upd)

(ASCA) – Roma, 14 mar – Il Presidente della RepubblicaGiorgio Napolitano non ha offerto alcuno scudo giudiario aSilvio Berlusconi. Lo chiarisce lo stesso Capo dello Stato inuna lettera aperta inviata a Repubblica, nella quale contestala ”versione arbitraria e falsa” che il giornale ha datodell’incontro avuto martedi’ scorso con la delegazione delPdl. Incontro chiesto dal Popolo della Liberta’ perrappresentare al Presidente la presunta persecuzionegiudiziaria di cui sarebbe oggetto l’ex premier Berlusconi.

Nell’incontro con il Comitato di Presidenza del Csm,svolto successivamente a quello con il Pdl, ”e’ risultatoben chiaro – dice Napolitano – che nessuno ‘scudo’ e’ statoofferto a chi e’ imputato in procedimenti penali da cui nonpuo’ sentirsi ‘esonerato in virtu’ dell’investitura popolarericevuta”’.

Il Capo dello Stato, sempre facendo riferimentoall’articolo a firma di Massimo Giannini, sostiene che ”e’falso che mi siano stati chiesti ”provvedimenti punitivicontro la magistratura”: nessuna richiesta di impropriinterventi nei confronti del potere giudiziario mi e’ statarivolta, come era stato subito ben chiarito nel comunicatodiramato alle ore 13.00 dalla Presidenza della Repubblica.

Comunicato che Giannini ha ritenuto di poter di fattoscorrettamente smentire sulla base di non si sa quale ascoltoo resoconto surrettizio. Ne’ la delegazione del Pdl -continua Napolitano – mi ha ”annunciato” o prospettatoalcun ”Aventino della destra”. L’incontro mi era statorichiesto dall’on. Alfano la domenica sera nell’annunciarmil’annullamento della manifestazione al Palazzo di Giustiziadi Milano (poi svoltasi la mattina seguente senza preavviso,da me valutata ”senza precedenti” per la sua gravita’)”.

L’incontro al Quirinale con i rappresentanti dellacoalizione cui e’ andato il favore del 29% degli elettori,continua Napolitano, ”era stato confermato dopo mie vibratereazioni – di cui, del resto, il suo giornale aveva ieri datoconto – espresse direttamente ai principali esponenti del Pdlper la loro presa di posizione. Quel rammarico, ovverodeplorazione, e’ stato da me rinnovato, insieme con unrichiamo severo a principi, regole e interessi generali delpaese che, solo con tendenziosita’ tale da fare il giuoco diquanti egli intende colpire, Giannini ha potuto presentarecome ”riconoscimento al Cavaliere di un legittimoimpedimento automatico, o di un ‘lodo Alfano’ provvisorio”.

Nell’incontro di ieri sera (martedi’ sera-ndr) con ilComitato di Presidenza del Csm – incontro da me promosso, insegno del mio costante rispetto verso la magistratura e ilsuo organo di autogoverno (e semplicemente omessonell’articolo di Giannini) – e’ risultato ben chiaro chenessuno ”scudo” e’ stato offerto a chi e’ imputato inprocedimenti penali da cui non puo’ sentirsi ”esonerato invirtu’ dell’investitura popolare ricevuta”.

”Mi auguro che da parte di Giannini, anziche’ deplorareaggressivamente il Capo dello Stato per non avere manifestatolo ”sdegno” e la ”forza” che il bravo giornalista avrebbepotuto suggerirgli – conclude Napolitano – ci siano in ognioccasione rigore e zelo nei confronti di tutti i sediziosi,dovunque collocati e comunque manifestatisi”. fdv

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su