Header Top
Logo
Sabato 24 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Elezioni: Ingroia-Di Pietro, e’ divorzio. L’Idv torna nel centrosinistra

colonna Sinistra
Lunedì 11 marzo 2013 - 17:32

Elezioni: Ingroia-Di Pietro, e’ divorzio. L’Idv torna nel centrosinistra

(ASCA) – Roma, 11 mar – ”La straordinaria esperienza diRivoluzione civile e’ appena cominciata, il nostro movimentoe’ una realta’ destinata a crescere ogni giorno. Intendiamovalorizzare le istanze che provengono dal territorio, lapassione dei nostri sostenitori e l’entusiasmo dei cittadiniche ci chiedono di rilanciare con piu’ forza il nostroprogetto. Si e’ chiusa una fase di Rivoluzione Civile. Unabbraccio e un augurio di buon proseguimento agli ex compagnidi viaggio come Antonio Di Pietro e a quanti ritornano suipropri passi”. Lo dichiara in una nota Antonio Ingroia,leader di Rivoluzione civile, che in questo modo replica allaconferenza stampa che questa mattina ha tenuto Antonio DiPietro nella Sala stampa di Montecitorio. ”Posso dire che per cinque anni abbiamo tenuto unaposizione ferma e coerente, difendendo sempre la nostraassoluta autonomia, ed e’ questo, l’aver sempre volutoragionare con la nostra testa, che ci e’ stato fatto pagare.

Per questo siamo oggi fuori dal Parlamento”, ha detto illeader dell’Idv, annunciando successivamente: ”Riprendiamoil nostro cammino come Italia dei Valori e il nostroorizzonte e’ una rinnovata alleanza di centrosinistra chemetta finalmente e definitivamente il Paese al riparo dallamalefica esperienza dei governi Berlusconi e Monti.

Oggi tornare a dividersi in mille rivoli significa dareancora spazio a Berlusconi e rischiare di farlo vincere dinuovo. In maggio si votera’ in 800 comuni. L’Italia deiValori sara’ presente ovunque e la proposta e’ quella di darvita, a partire dal comune di Roma, a un’alleanza e a unacoalizione di centrosinistra”. Di Pietro ha concluso annunciando alcune decisioni per ilfuturo dell’Idv: ”La nostra decisione e’ quella di metteremano con la massima tempestivita’ a un drastico rinnovamentodel partito a tutti i livelli. Dal 28 al 30 giugno svolgeremoun Congresso straordinario, che dovra’ approvare profonde erilevanti modifiche statutarie: prima fra tuttel’individuazione dal basso, a partire dalla base, del gruppodirigente. Inizieremo subito la campagna di tesseramento: chivorra’ impegnarsi nel rinnovamento di questo partito, avra’tempo per tesserarsi fino al prossimo 25 maggio”.

gar/vlm

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su