Header Top
Logo
Sabato 24 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Eurozona: Draghi illustra situazione economica al Consiglio Ue

colonna Sinistra
Sabato 9 marzo 2013 - 11:19

Eurozona: Draghi illustra situazione economica al Consiglio Ue

(ASCA) – Bruxelles, 9 mar – Vertice dei capi di Stato e digoverno dei paesi dell’Ue ed Eurogruppo a livello di primiministri e presidenti: l’Europa discute le proprie questionieconomiche e monetarie e lo fa anche alla luce di quanto staaccadendo in Italia. Non esiste alcun caso italiano, ma laprima convocazione delle Camere in Italia costringe ilpresidente del Consiglio uscente, Mario Monti, ad essere aRoma per venerdi’ mattina, quando a Bruxelles e’ in programmail secondo giorno di lavori del Consiglio europeo. Per questaragione, in virtu’ degli impegni del Professore, e’ statosuggerito di tenere la riunione giovedi’ in serata. Unariunione ”programmata da tempo”, spiegano a Bruxelles, chenon e’ straordinaria ne’ legata a problemi di alcun genere.

Tanto e’ vero che in agenda c’e’ solo il dibattito con ilpresidente della Bce, Mario Draghi, sulla situazioneeconomica e le prospettiva di crescita, riviste in negativo.

La crescita dovrebbe tornare nel 2014 e non piu’ nellaseconda meta’ di quest’anno, come tante volte anticipato.

Monti lascera’ Bruxelles giovedi’ notte, e l’Italia alvertice dei capi di Stato e di governo venerdi’ restera’senza rappresentanti (ci sara’ l’ambasciatore italiano pressol’Ue, Ferdindando Nelli Feroci). Un vertice dal quale non siattendono conclusioni rilevanti. Si tratta di un verticetecnico, chiamato a fare il punto sulla governance economicaeuropea. Prevista una valutazione dei progressi fatti perrispondere alle raccomandazioni specifiche per paese dellaCommissione europea, l’esame dello stato di attuazionedell’agenda per l’occupazione, e una panoramica sui programmidi convergenza e stabilita’ per il 2013. Possibilel’introduzione di clausole di flessibilita’, e tra queste lacosiddetta ”golden rule” tanto cara a Monti, vale a dire loscorporo dal deficit (e quindi il non conteggio) delle spesein investimenti per la crescita. Anche per l’unione bancariaprevisto solo un dibattito: e’ a giugno che il presidente delConsiglio europeo, Herman Van Rompuy, dovra’ presentare lesue proposte.
bne/vlm/ss

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su