Header Top
Logo
Venerdì 23 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
colonna Sinistra
Venerdì 8 marzo 2013 - 13:39

Regioni: Cdm impugna sei leggi regionali

(ASCA) – Roma, 8 mar – Il Consiglio dei Ministri ha esaminatoquesta mattina trentaquattro leggi regionali su proposta delMinistro per gli Affari Regionali. Nell’ambito di tali leggi, il Consiglio ha deliberatol’impugnativa dinanzi alla Corte Costituzionale delleseguenti: 1) Legge Regione Abruzzo n. 2 del 10/01/2013”Disposizioni finanziarie per la redazione del bilancioannuale 2013 e pluriennale 2013 – 2015 della Regione Abruzzo(Legge Finanziaria Regionale 2013)” in quanto alcunedisposizioni prevedono spese i cui oneri sono privi dicopertura finanziaria, in violazione dell’art. 81 dellaCostituzione. 2) Legge Regione Abruzzo n. 3 del 10/01/2013”Bilancio di previsione per l’esercizio finanziario 2013 -Bilancio pluriennale 2013 -2015” in quanto alcunedisposizioni finanziarie si pongono in contrasto colprincipio di equilibrio del bilancio contenuto nell’art. 81,quarto comma, della Costituzione. 3) Legge Regione Molise n.

4 del 17/01/2013 ”Legge finanziaria regionale 2013” inquanto alcune disposizioni riguardanti l’assunzione dipersonale regionale violano i principi di coordinamento dellafinanza pubblica, riservati allo Stato dall’art. 117, terzocomma, della Costituzione. Altre disposizioni violano inoltrei principi fondamentali in materia di tutela della salute dicui all’articolo 117, terzo comma, della Costituzione,violano l’articolo 117, comma 2, lettera l), dellaCostituzione, che riserva alla potesta’ legislativa esclusivadello Stato la materia dell”’ordinamento civile”, econtrastano altresi’ con i principi di imparzialita’ e dibuon andamento della amministrazione di cui all’articolo 97della Costituzione. 4) Legge Regione Molise n. 5 del17/01/2013 ”Bilancio regionale di competenza e di cassa perl’esercizio finanziario 2013 – Bilancio pluriennale2013/2015” in quanto alcune disposizioni finanziarie sipongono in contrasto col principio di equilibrio delbilancio contenuto nell’art. 81, quarto comma, dellaCostituzione. 5) Legge Regione Puglia n. 6 del 05/02/2013,”Modifiche e integrazioni all’articolo 5 della leggeregionale 30 luglio 2009, n. 14 (Misure straordinarie eurgenti a sostegno dell’attivita’ edilizia e per ilmiglioramento della qualita’ del patrimonio edilizioresidenziale), modificata e integrata dalla legge regionale1* agosto 2011, n. 21 e all’articolo 4 della legge regionale13 dicembre 2004, n. 23” in quanto alcune disposizioni inmateria di costruzioni in zone sismiche contrastano con iprincipi fondamentali della legislazione statale nellematerie ”governo del territorio” e ”protezione civile, conconseguente violazione dell’art. 117, terzo comma, dellaCostituzione.

6) Legge Regione Liguria n. 3 del 04/02/2013 ”Modifiche allalegge regionale 6 giugno 2008, n. 16 (Disciplinadell’attivita’ edilizia) e alla legge regionale 5 aprile2012, n. 10 (Disciplina per l’esercizio delle attivita’produttive e riordino dello sportello unico)in quanto alcunedisposizioni in materia di edilizia si pongono in contrastosia con i principi fondamentali della legislazione statale inmateria di ”governo del territorio”, in violazionedell’art. 117, terzo comma, della Costituzione, sia con lenorme del Codice per i beni culturali (d.lgs. n. 42/2004), inviolazione dell’art. 117, secondo comma, lettera s), dellaCostituzione.

com/rus

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su