Header Top
Logo
Domenica 30 Aprile 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • 8 marzo:Napolitano, uguaglianza e rispetto donne misura civilta’ nazione

colonna Sinistra
Venerdì 8 marzo 2013 - 17:09

8 marzo:Napolitano, uguaglianza e rispetto donne misura civilta’ nazione

+++ ”Vittime violenze parlino e chiedano aiuto per tempo.

Uomini isolino nel disprezzo i violenti” +++.

.

(ASCA) – Roma, 8 mar – ”Cosi’ come il livello di uguaglianzatra i sessi e’ un indicatore, un termometro del grado dicivilta’ di una nazione, allo stesso modo la considerazione eil rispetto che gli individui di sesso maschile hanno neiconfronti delle donne indica quanto loro stessi siano civili,persone civili”. Lo ha affermato il Presidente dellaRepubblica, Giorgio Napolitano in occasione dellecelebrazioni per la Giornata intgernazionale della donna alQuirinale.

”Per alcuni l’identita’ maschile coincide ancora con lacapacita’ di sottomettere le proprie compagne, magari conl’uso della forza, e perfino punendole con bestiale ferocia -ha osservato il Capo dello Stato – per altri, cosa comunquetriviale e deprecabile, con atteggiamenti irriguardosi neiconfronti del sesso femminile”. ”In Italia continuiamo a registrare comportamentiscorretti, atti persecutori, sopraffazioni e violenze – haproseguito Napolitano – abbiamo sentito ancora una terribilecifra per il 2012, contro le donne. Molte aggressionisfuggono alle statistiche perche’ sono in qualche modotollerate, in quanto avvengono all’interno delle muradomestiche, nell’ambito di rapporti che si pretendonoamorosi”.

”Sappiamo quindi quanto sia importante che le vittimeparlino e chiedano aiuto per tempo. Sappiamo anche quantoimportante sia che ricevano aiuto – ha sollecitato ilPresidente della Repubblica -. Percio’ in occasione del suoXXV compleanno ho assegnato una targa a Telefono Rosa, chedobbiamo tutti ringraziare per l’importante opera svolta. Econ loro dobbiamo ringraziare quanti, uomini e donne, nellestrutture dello Stato, come nel volontariato assistono eproteggono le donne aggredite. In quanto a voi, ragazze,imparate a proteggervi, a bloccare la violenza fin dai primisegni. Dovete vigilare, nelle vostre famiglie e insieme conle vostre amiche e colleghe. E voi, giovani uomini, sappiatecircondare di disprezzo e isolare i violenti”.

njb

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su