Header Top
Logo
Martedì 28 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Stato-mafia: Mancino, non condivido la decisione del gup

colonna Sinistra
Giovedì 7 marzo 2013 - 18:05

Stato-mafia: Mancino, non condivido la decisione del gup

+++ Per l’ex ministro dell’Interno rinvio a giudizio aPalermo per falsa testimonianza. ”Prove a mio favore sarannoaccolte”. ”Chiedo processo rapido che dimostri miainnocenza” +++.

(ASCA) – Roma, 7 mar – ”Non condivido la decisione: sonocerto che le prove da me fornite nell’udienza preliminaresulla mia totale estraneita’ ai fatti contestatimi sarannoaccolte dal tribunale in un dibattimento che spero siconcluda in tempi brevi”. E’ con queste parole che NicolaMancino, commenta la decisione del gup di Palermo, PierGiorgio Morosini, di rinvio a giudizio per falsatestimonianza, insieme a tutti gli altri nove imputatidell’udienza preliminare sulla trattativa Stato-mafia.

Insieme a lui tra gli imputati figurano anche MarcelloDell’Utri, Massimo Ciancimino, ex ufficiali dei Ros e capimafia.

”Ritengo che il giudice dell’udienza preliminare diPalermo – ha dichiarato ancora Mancino – si sia preoccupatodi non smontare il teorema dell’accusa sulla conoscenza daparte mia, cito testualmente, dei ‘contatti intrapresi daesponenti delle istituzioni con Vito Ciancimino e per iltramite di questi con esponenti di Cosa nostra’ e, percio’,abbia accolto la richiesta di rinvio a giudizio per falsatestimonianza pubblicata dal pubblico ministero”. ”Sono stato indagato e rispondo di falsa testimonianza -ha proseguito nel corso di una conferenza stampa Mancino -avvenuta nel corso di un interrogatorio davanti alla IVsezione penale del tribunale di Parlermo. Io non ho maisaputo nulla della trattativa, nessuno me ne ha mai parlato,mi chiedo perche’ allora vengo indagato per la trattativaStato-mafia? Se e’ falsa testimonianza lo decidera’ iltribunale, ma non sapendo nulla di trattative non possoinventarmele”.

njb/mar/ss

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su