Header Top
Logo
Giovedì 29 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Bnl-Unipol: attesa domani sentenza per Silvio e Paolo Berlusconi

colonna Sinistra
Mercoledì 6 marzo 2013 - 15:27

Bnl-Unipol: attesa domani sentenza per Silvio e Paolo Berlusconi

+++Altre due previste nella settimana tra 18 e 23 marzo+++.

(ASCA) – Milano, 6 mar – E’ attesa domani la prima delle tresentenze che nel giro di un mese verranno emesse neiconfronti di Silvio Berlusconi, sempre dal Tribunale diMilano.

Il primo caso giudiziario che arriva a sentenza e’ quellosoprannominato Bnl-Unipol: riguarda la presunta violazionedel segreto istruttorio che ha portato a pubblicare sullaprima pagina de ‘Il Giornale’ del 31 dicembre 2005 icontenuti di un’intercettazione telefonica tra Piero Fassinoe Giovanni Consorte, con l’allora segretario dei Ds chechiedeva al numero uno di Unipol ragguagli sul tentativo discalata della compagnia bolognese a Bnl (”Allora, abbiamouna banca”). Un atto di indagine coperto da segretoistruttorio ma comunque pubblicato sul quotidiano di ViaNegri. Con ripercussioni per l’intera coalizione dicentrosinistra, travolta da uno scandalo scoppiato nel belmezzo della cosiddetta ‘stagione delle scalate bancarie’ ecapace di influenzare il risultato delle successive elezionipolitiche, finite con un sostanziale pareggio. Oltre a Silvio, sul banco degli imputati c’e’ anche ilfratello Paolo. E sono proprio sue, secondo l’ipotesiaccusatoria, le responsabilita’ piu’ gravi di questa vicenda:l’editore de ‘Il Giornale’ risponde di rivelazione delsegreto d’ufficio, ricettazione e millantato credito e perlui il pm Maurizio Romanelli ha chiesto una condanna di 3anni e 3 mesi.

Quanto al leader del Pdl, la Procura gli contesta solo ilreato di concorso in rivelazione di segreto e chiede dicondannarlo a un anno. ”E’ paradossale che io sia l’unicocittadino italiano sotto processo per aver contribuito adiffondere una intercettazione coperta da segretoistruttorio”, si e’ lamentato lo stesso Berlusconinell’ultima sua ‘visita’ di venerdi’ scorso al Tribunale diMilano in occasione di un’udienza del processo d’appello suidiritti tv di Mediaset. La palla ora e’ in mano ai giudicidella quarta sezione penale di Milano: salvo sorprese oimprevisti, domani mattina di buon ora il collegio presiedutoda Oscar Magi dichiarera’ chiusa la fase dibattimentale perritirarsi in camera di consiglio. E il verdetto per ifratelli Berlusconi e’ previsto per la stessa giornata didomani.

Ma questa e’ sola la prima delle sentenze in arrivo dalTribunale di Milano per il leader Pdl. La settimana di fuocoper Berlusconi e’ quella che si apre lunedi’ 18 marzo.

Proprio quel giorno arrivera’ infatti il verdetto di primogrado sul cosiddetto caso Ruby, con il Cavaliere che rischiauna condanna per concussione e prostituzione minorile. Unamanciata di giorni dopo, venerdi’ 23 marzo, e’ invece attesala sentenza d’Appello per la vicenda dei diritti tv diMediaset. In primo grado Berlusconi e’ stato condannato a 4anni e la Procura generale ha gia’ chiesto per lui laconferma della pena. fcz/mau

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su