Header Top
Logo
Venerdì 21 Luglio 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Governo: Costalli (Mcl), faccia riforme e cattolici ripartano da Todi

colonna Sinistra
Martedì 5 marzo 2013 - 19:06

Governo: Costalli (Mcl), faccia riforme e cattolici ripartano da Todi

(ASCA) – Milano 5 mar – ”Cambiare metodi e programmi: icattolici e i riformisti non hanno alternativa. Se si vuolsalvare il Paese si deve ripartire da Todi. Il resto e’trincea del vecchio”. Parole di Carlo Costalli. Ilpresidente del MCL ha incontrato oggi a Milano i dirigentidel movimento del Nord Italia per fare il punto sullasituazione politica. I dirigenti del MCL condividono l’appello del presidenteNapolitano alla responsabilita’, che, e’ stato detto, ”puo’significare il sacrificio dei leader che non hanno vinto leelezioni” ma dev’essere chiaro che ”un esecutivo politico,con il sostegno convinto dei partiti riformisti, e’l’alternativa indispensabile ad un nuovo ricorso alleurne”.

Costalli ha preso atto che gli appelli al cambiamentolanciati nei mesi scorsi da Todi sono caduti nel vuoto maquelle intuizioni – ribadisce – sono ancora attuali. ”Monti,dopo aver snobbato Todi, ha dimostrato di non aver fiato percorrere. D’altro canto, il Pdl e il Pd non riescono ascrollarsi di dosso l’immagine di vecchiume politico. Non sie’ ancora compreso che in una fase di grande sofferenzasociale e di rivoluzione economica, l’innovazione del sistemapolitico, delle regole e degli uomini costituisce un valoreaggiunto: e’ l’unico modo per condividere il costo socialedel cambiamento e mettersi al passo del mondo nuovo”. L’Mcl chiede ai riformisti eletti in Parlamento di darevita a un governo politico che attui una riforma elettorale edel bicameralismo, un taglio netto dei costi della politica ele riforme economiche indispensabili per avviare la ripresa.

”Queste riforme – ha detto il presidente – non sono piu’elementi opinabili di un programma ma la condizione perrinsaldare rappresentanza e rappresentativita’ e salvare lademocrazia” e i cattolici, ha concluso, ”devono entrare daprotagonisti in questa stagione costituente, riprendendo ilcammino da dove ci si e’ divisi”.

com/sat

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su