Header Top
Logo
Lunedì 27 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Camera:”arte povera” nuovo look buvette. Modello grillini?

colonna Sinistra
Lunedì 4 marzo 2013 - 16:17

Camera:”arte povera” nuovo look buvette. Modello grillini?

(ASCA) – Roma, 4 mar – Cambia look la buvette di Montecitorio. Stile sobrio, scaffali quasi del tutto vuoti, tanto che sembrano esempi dei negozi dei Paesi del socialismo reale prima della caduta del Muro di Berlino: via le scatole di cioccolatini e di biscotti in vendita per il personale ed i parlamentari In bella vista, al momento, solo alcune bottiglie superstiti, una decina o poco piu’, ma non e’ escluso che presto spariranno anche quelle. ”Arte povera”, e’ il commento ironico di alcuni dipendenti della Camera. Il restyling dello storico bar avviene pochi giorni dopo la prima delle novita’ evidenti, in vista dell’avvio della nuova legislatura. Staccate dagli ascensori diretti alle Commissioni parlamentari le targhette con scritto ”Riservato ai deputati”, cosi’ come scomparsa, dall’ufficio postale, quella che invitava a dare precedenza ai parlamentari per i giorni di seduta. Inevitabile associare i cambiamenti avvenuti all’inizio della legislatura ed all’arrivo dei nuovi deputati, in particolare i 109 ‘grillini’ che a breve affolleranno il Transatlantico di Montecitorio. Dove, per ora, ci si interroga sulla bonta’ di queste decisioni interne e si scommette che la nuova fase di assoluto grigiore, in ambienti per altro mai apparsi splendidi, sia solo all’inizio. Intanto, sul fronte buvette, dagli ambienti della Camera spiegano che ”sono terminate le scorte delle scatole dei cioccolatini, prodotti che si vendono con difficolta’ e quindi si e’ deciso di non rifornire nuovamente la buvette di questo tipo di prodotti. Per questo motivo sara’ sguarnita”. Nei giorni scorsi, invece, il collegio dei questori aveva fatto sapere che le targhette dagli ascensori erano state tolte all’inizio di febbraio. Scelta che rientra nel quadro di una ”normalizzazione” della Camera, cosi’ come dimostrano, si osserva, le precedenti decisioni di adeguamento ai prezzi di mercato dei costi del ristorante, della buvette e della barberia. ceg/vlm

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su